BMW S 1000 R 2021, la nuova roadster è ancora più affilata

Più leggera ed evoluta, la nuova naked ad alte prestazioni si rinnova senza stravolgimenti

BMW Motorrad svela per il 2021 la nuova S 1000 R. Derivata direttamente dalla supersportiva S 1000 RR negli elementi chiave di motore e telaio, la nuova roadster bavarese è più leggera di 6,5 kg, prevede una erogazione ottimizzata con una potenza di picco di 165 CV e un pacchetto elettronico molto evoluto.

Motore da 165 CV


Il quattro cilindri in linea (più leggero di 5 kg) si basa sul motore della S 1000 RR e genera 165 CV a 11 000 giri/min, con la coppia massima di 114 Nm disponibile a 9 250 rpm. Al fine di ridurre i livelli di rumore e consumo di carburante, nonché regime medio di rotazione del motore, soprattutto a velocità di crociera sulle strade extra urbane, la 4a, 5a e 6a marcia hanno ora rapporti più lunghi. Oltre a una frizione anti-saltellamento più morbida e auto-rinforzante, la nuova S 1000 R è dotata di controllo della coppia di trascinamento del motore (MSR) per la prima volta come optional. Il controllo della coppia di trascinamento del motore impedisce alla ruota posteriore di perdere aderenza a causa di una brusca decelerazione o scalata di marcia grazie a un controllo elettronico.

Elettronica


La nuova S 1000 R è equipaggiata di serie con Dynamic Traction Control DTC, ABS Pro con ottimizzazione in funzione dell’angolo di piega e le tre modalità di guida "Rain", "Road" e "Dynamic". È disponibile anche la modalità "Dynamic Pro" completamente configurabile con una gamma particolarmente ampia di impostazioni aggiuntive incluse nell'otional "Riding Modes Pro". Con "Riding Modes Pro", la nuova S 1000 R dispone anche della funzione "Engine Brake" come parte del controllo della coppia di trascinamento del motore (MSR) e la funzione "Power Wheelie". Come parte dell'opzione "Riding Modes Pro", Dynamic Brake Control (DBC) supporta inoltre il pilota durante le manovre di frenata di emergenza.


Telaio completamente nuovo


Il telaio è stato anche sottoposto a una significativa riduzione del peso, proprio come l'intera moto. Il telaio e il forcellone sono basati sulla S 1000 RR e sono stati resi considerevolmente più leggeri rispetto quelli del modello precedente. Il nuovo telaio offre ulteriori vantaggi grazie al suo design molto stretto. Questo riduce notevolmente la larghezza della moto nella zona di contatto del ginocchio, offrendo così una posizione di guida più rilassata con ancora più libertà di movimento. I supporti regolabili di aggancio del manubrio consentono al motociclista di effettuare adattamenti ergonomici. Due posizioni sono già disponibili di serie: 0 mm / +10 mm verso la parte anteriore. Inoltre, sono disponibili come optional i supporti manubrio rialzati di 10 mm. Il forcellone a capriata inferiore è stata rilevato dalla S 1000 RR e il monoammortizzatore grazie al cinematismo Full Floater Pro si trova ora molto più lontano dal pivot del forcellone e dal motore.

TFT da 6,5''


Anche il nuovo quadro strumenti della S 1000 R da 6,5'' è stato rilevato dalla S 1000 RR. Le unità di illuminazione, invece, si basano sulla tecnologia LED d'avanguardia. Questi includono il nuovo, sorprendente proiettore principale a LED con fascio anabbagliante e abbagliante ottimizzati. Anche l'indicatore di direzione di nuova progettazione e le luci posteriori utilizzano la tecnologia LED. Gli indicatori di direzione posteriore sono stati adottati dalla S 1000 RR e dispongono di una funzione integrata di luce posteriore/freno. Gli indicatori di direzione anteriori sono "nascosti" nell'area della forcella. Una maggiore sicurezza quando si guida di notte è garantita dalla luce di svolta adattiva che è un componente di Headlight Pro come optional da fabbrica.

  • shares
  • Mail