BMW C1: allo studio il ritorno come scooter elettrico

Il nuovo BMW C1 sarà prodotto su licenza da Govecs, brand tedesco specializzato in scooter elettrici, a partire dal 2021.

BMW C1-E


Per il 2021 è previsto il ritorno del BMW C1, anche se l'innovativo scooter sarà proposto con la propulsione elettrica da parte del brand Govecs. Quest'ultimo, già specializzato nella produzione di scooter elettrico come il modello Go! S, produrrà l'edizione in chiave moderna del C1 su licenza BMW.

Govecs riproporrà le caratteristiche principali del BMW C1, vale a dire la particolare cellula di sicurezza per l'utilizzo senza casco, grazie anche alla presenza della cintura di sicurezza a quattro punti. Inoltre, il costruttore tedesco di scooter elettrici assicura che il nuovo C1 avrà il design innovativo, il prezzo competitivo e la denominazione specifica.

La gamma del nuovo BMW C1 nella versione a propulsione elettrica di Govecs comprenderà due versioni, ovvero L1e simile agli scooter 50 ed L2e paragonabile agli scooter 125. Govecs ha puntato sull'edizione in chiave più moderna del BMW C1 per attirare una tipologia di clientela completamente nuova, ma anche per proporre il modello in questione con il servizio di scooter sharing.

Lo storico BMW C1, prodotto in Italia da Bertone, debuttò nel 2000 con la versione 125 da 15 CV di potenza. Oltre alla declinazione standard, la gamma comprendeva l'allestimento Executive e la versione speciale Family's Friend. Nel 2001, invece, fu introdotta la motorizzazione 200 da 18 CV di potenza. Tuttavia, uscì di scena già nel 2002 perché non raccolse il successo sperato. Nel 2009 fu svelato il concept scooter BMW C1-E, equipaggiato con il propulsore elettrico di origine Vectrix e dotato di batterie agli ioni di litio, mai prodotto nella versione di serie.

  • shares
  • +1
  • Mail