BMW R NineT Racer 2017: dati e prezzo

Stile Heritage che riprende i dettami delle sportive anni settanta per questa versione Racer che debutta ad Intemot 2016

Era il 2013 quando BMW Motorrad lanciò la prima RNineT alla stampa internazionale, mostrando una moto che andava oltre determinati canoni stilistici da parte della casa tedesca, e che affiancava quel concetto di purezza e di semplicità tecnica, con quell'ulteriore idea di personalizzazione programmata tipica dei garage di una volta, dove si riuscivano a creare delle vere e proprie realizzazioni uniche. Ecco, l'idea alla base della NineT, nata per celebrare i 90 anni della casa era questa: una moto di serie, con quel DNA. L'idea piacque talmente tanto che la RNineT divenne un vero e proprio successo. Non si trattava di una trovata estemporanea come poteva sembrare inizialmente. L'accoppiata con un motore "antico" ma sempre funzionale come il 1170 bicilindrico aria/olio di allora, fu una scelta azzeccata: carattere ruvido, di razza. All'ultimo salone Eicma poi, BMW Motorrad lanciò la versione Scrambler. Ora un'ulteriore declinazione. Sempre alla ricerca di quell'idea heritage che si declina nella Pure e, come in questo caso, nella Racer. BMW Motorrad la lancia al salone Intermot 2016

BMW RNineT Racer: design


bmw-r-ninet-racer-2017-056.jpg

Ed allora a vederla ecco come la natura di questa versione della R NineT sia cambiata. Non si tratta più di un semi-esercizio stilistico di nuda potente, ne di uno scrambler, quanto di un vero e proprio salto nel passato con reminescenze da classica moto sportiva anni settanta. E lo stile si racchiude tutto in quella semi carenatura ridotta che ne decreta il design. Fanno capolino i semi manubri sulla Racer, cosi come le pedane arretrate per una posizione di guida più corsaiola, più sportiveggiante, nonostante già la prima RNineT avesse una triangolazione che, seppur con pedane basse, portava ad avere il busto proteso in avanti. Sella con codino, come una delle tre varianti modulari di questa moto fin dalla nascita, si contraddistingue anche per una verniciatura particolare, in lightwhite pastello, con anche un ritorno a motivi degni di BMW Motorsport di un tempo. Lo stesso telaio è verniciato in alluminio argento, per riuscire a mettere in mostra la propria architettura. Elemento di stile è addirittura anche la catena cinematica, laccata in nero. Insomma, la scelta è chiara e definita: la Racer si pone come una sorta di Sport Racer dall'animo Heritage che abbina una tecnica odierna con lo stile di un tempo. E' figlia di talune creazioni "artigianali" che nel corso degli ultimi anni si erano mostrate partendo comunque dalla base RNineT, e che evidentemente son piaciute talmente tanto da esser declinate come moto di serie.

BMW RNineT Racer: tecnica


bmw-r-ninet-racer-2017-030.jpg

Se l'occhio vuol la sua parte, anche la tecnica è da considerare. E la RNineT riprende i concetti ed i dettami presenti nei suoi predecessori - aggiornandoli alla normativa Euro 4 ovviamente - affiancandoli in questa versione Racer alla sorella Pure. Ecco dunque il Boxer con raffreddamento aria/olio dalla cilindrata di 1170cc con 110 cavalli di potenza massima, che vibra, scalcia fin da fermo, che tira bene in maniera ruvida ma sincera, ed un cambio a sei rapporti. Inoltre, impianto di scarico in acciaio inossidabile con terminale posto sulla parte sinistra. Dal punto di vista ciclistico, sempre presente il telaio modulare a doppia trave, con i tre elementi del telaio anteirore, posteriore e del telaietto per il passeggero smontabile e "customizzabile", idea questa nata fin dalla prima RNineT. Capitolo sospensioni: all'anteriore classica telescopica, mentre al posteriore ecco il BMW Paralever che lavora in combinazione con un ammortizzatore centrale. Ruote fucinate in lega a cinque raggi con misure anteriore 3,5 x 17” e posteriore 5,5 x 17” montano davanti uno pneumatico 120/70 ZR 17 e dietro 180/55 ZR 17. A frenare la Racer ci pensano le pinze a quattro pistoncini con dischi freno a pinza flottante dal diametro di 320 millimetri, coadiuvati da un impianto ABS. Come optional presente anche l'ASC, l'Automatic Stability Control.

Prezzo BMW R NineT Racer 2017


bmw-r-ninet-racer-2017-066.jpg

Per la R nineT racer il prezzo è di Euro 14.300. Tutti i prezzi dei nuovi modelli saranno da intendere chiavi in mano con primo tagliando di manutenzione incluso, come su tutto il resto della gamma.

Highlight BMW R nineT Racer

• Potente motore boxer dalla cilindrata di 1170 cm3 e la potenza di 81 kW
(110 CV) che soddisfa le norme Euro 4.
• Telaio dalla costruzione modulare che lascia spazio al customizing, la
personalizzazione secondo le preferenze individuali.
• Ruote fucinate in lega a cinque raggi, anteriore 3,5 x 17" e posteriore
5,5 x 17", (optional: ruote a raggi).
• Anteriormente freno a doppio disco da 320 millimetri.
• ABS di serie.
• ASC (Automatic Stability control) offerto come optional.
• Impianto di scarico in acciaio inossidabile del tipo 2-in-1 lucidato nella
Racer
• Numerosi dettagli pregiati, come la piastra di sterzo e le pedane in
alluminio fucinato, anodizzato al naturale.
• R nineT Racer con semi-carenatura, sella con codino e pedane arretrate,
nello stile di una motocicletta sportiva degli anni Settanta.
• R nineT Racer in lightwhite pastello in combinazione con decorazioni
colorate come reminiscenza dei colori BMW Motorsport di una volta e
telaio verniciato in alluminio argento.
bmw-r-ninet-racer-2017-005.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 50 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO