Yamaha FJR 1300 my 2013: il test in anteprima su strada

Le Yamaha FJR1300, nelle due sue nuove versioni manuale e automatica, da qualche anno ormai, racchiude in se alcune delle tecnologie più avanzate oggi messe in campo dalla Casa di Iwata. Tutto questo soprattutto in tema di comfort e tecnica motociclistica, da quest'anno però, la sport tourer dei tre diapason si arricchisce di alcune soluzioni strettamente derivate dalle moto supersportive, come lo YCCT e il D-Mode uniti alla iniezione diretta e a un sistema di controllo della trazione TCS.

Rivista anche nell'estetica offrendo ai motociclisti un design più aggressivo, un controllo superiore del motore e della ciclistica ed un significativo aumento del comfort globale. Grazie alla nuova carenatura e alle soluzioni adottate sul propulsore la Yamaha FJR1300 alza i suoi standard in termini di qualità, prestazioni ed emozioni di guida, pur mantenendo la sua indole turistica e la sua ormai storica predisposizione a macinare chilometri.

In termini di novità e nuove soluzioni tecniche, la FJR associa al suo ottimo cambio robotizzato semi automatico, una nuova tecnologia per le sospensioni, per la prima volta su una Yamaha di serie, infatti, è possibile installare un avanzatissimo sistema di sospensioni a regolazione elettronica, oltre alla nuova generazione del cambio servo assistito. Queste due novità saranno disponibili solo a marzo 2013 mentre già dal mese di ottobre la versione manuale sarà presente dai concessisonari ad un presso di 17.690 € chiavi in mano.


Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013

Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013

Desing e Funzionalità


Yamaha FJR 1300 my 2013

Il frontale di FJR è stato ridisegnato per regalare alla moto un aspetto più attuale ed un carattere più aggressivo, e contemporaneamente offre al pilota numerosi altri vantaggi.
Anche il parabrezza regolabile elettricamente è stato notevolmente cambiato. Il suo disegno è stato modificato per diminuire le turbolenze, sono state modificate le prese d’aria dinamiche d’ingresso e d’uscita dell’aria. Il nuovo disegno riduce la pressione dell’aria e la turbolenza intorno al busto del pilota, per una guida più piacevole e rilassante, specialmente a velocità elevata.

Il parabrezza può essere regolato elettricamente a una velocità doppia rispetto alla versione precedente. Queste innovazioni non solo migliorano la funzionalità, ma riducono anche i componenti del meccanismo, rendendolo più semplice, più leggero e più efficiente. Un'altra importante novità è che il sistema memorizza ultima posizione del parabrezza e la mantiene anche quando si spegne la moto. Un doppio faro dal profilo spigoloso che regala alla sport tourer Yamaha un aspetto più muscoloso e dinamico, ed è caratterizzato da una linea formata da sei led che sembrano sottolineare lo “sguardo” più cattivo delle FJR, movimentando le linee del frontale.

Oltre ai comandi tradizionali come la regolazione abbaglianti/anabbaglianti e gli indicatori di direzione, la nuova FJR di serie è equipaggiata dei comandi per regolare la temperatura delle manopole per agire sul parabrezza regolabile, per cambiare le visualizzazioni del display multifunzione ed un nuovo comando per accendere e spegnere il motore. La nuova strumentazione è divisa in tre quadranti, con al centro il tachimetro digitale che è affiancato, a sinistra dal contagiri analogico, e a destra da un display LCD a matrice di punti. Il display può essere personalizzato secondo le esigenze del pilota, e su FJR 1300AS la strumentazione comprende una visualizzazione della regolazione elettronica delle sospensioni.

Sulla nuova FJR debutta anche un utile sistema di Cruise Control che funziona solo in 3a, 4a e 5a marcia, tra gli 80 km/h e i 180 km/h, e si aziona agendo su due pulsanti collocati sul lato sinistro del manubrio. La velocità di crociera può essere aumentata o diminuita di 2 km/h con un singolo tocco del pulsante. Per variazioni di velocità maggiori è semplicemente necessario mantenere la pressione sul pulsante più a lungo. Non appena entrano in azione freni, frizione o acceleratore, il cruise-control viene automaticamente disinserito.

Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013

La Tecnica


Yamaha FJR 1300 my 2013

La nuova Yamaha FJR adotta il sistema (già visto su R1 e R6) denominato l’YCC-T, Yamaha Chip Controlled Throttle, che analizza l’intervento del pilota sull’acceleratore, trasmette i dati relativi alla centralina (ECU). La centralina calcola l’apertura ideale dei corpi farfallati, per adeguarsi alle condizioni di guida. I servomotori regolano l’apertura dei corpi farfallati e garantiscono il passaggio dell’esatta quantità d’aria, per garantire caratteristiche d’erogazione ottimali. Il nuovo sistema YCC-T garantisce una risposta più dolce dell’acceleratore, ma ha anche permesso una migliore sfruttabilità dello stesso grazie all’incremento della potenza massima di 2,0 KW. L'altra novità sul sistema di iniezione riguarda la presenza della iniezione diretta del camburante nella testa, anche questo ha contribuito al miglioramento della potenza e soprattutto dell'allungo dopo gli 8.000 giri al minuto.

Sempre dai modelli più sportivi arriva anche lo Yamaha D-Mode, che regala al motore due diverse mappature identificate con le lettere “T” e “S”, e si aziona con un pulsante sulla manopola destra.
Nella modalità “T” l’erogazione è più dolce ed adatta alla guida in città e nei percorsi turistici più lunghi. Per una guida maggiormente sportiva basta selezionare la modalità “S”, che rende l’erogazione maggiormente aggressiva e permette al pilota di esplorare tutto il potenziale del motore da 1.298 cc con 4 cilindri in linea.

Un’altra importante innovazione è l’adozione del nuovo sistema di controllo della trazione TCS (Traction Control System). L’elettronica del sistema impiega sensori che rilevano lo slittamento della ruota posteriore, e non appena questa perde trazione TCS regola la fasatura d’accensione, il volume dell’iniezione elettronica e l’apertura dei corpi farfallati, per diminuire temporaneamente la coppia ed assicurare il mantenimento della trazione. Il sistema può essere disinserito tenendo premuto per 5 secondi a moto ferma il tasto in alto a sinistra presente sul cruscotto.
Ancora dai modelli supersportivi arriva anche il sistema di cilindri senza camicia ma dotati di riporto diretto. In pratica invece di usare tecniche tradizionali come la canna o camicia che si trova all’interno dei cilindri in lega, il nuovo sistema utilizza pareti rinforzate, con riporto ceramico diretto sulla superficie in lega. In questo modo si facilita lo smaltimento del calore, e le prestazioni del motore sono costanti anche con l'aumento delle temperature.

Per aumentare il comfort di pilota e passeggero, sono state apportate importanti modifiche alla forcella con steli da 48mm. Per rendere la forcella più reattiva la rigidità della molla è stata modificata come altri componenti dell’idraulica per un azione più morbida e progressiva su tutta la corsa di 135mm. Anche il mono posteriore cambia in modo significativo, per adattarsi alle novità introdotte nella forcella. La rigidità della molla è stata modificata, così come le caratteristiche di assorbimento. L’effetto combinato delle innovazioni assicura l’efficacia dell’azione delle sospensioni, migliorando la maneggevolezza e il comfort di pilota e passeggero. Sulla versione AS automatica che arriverà a marzo invece la forcella anteriore è di tipo a steli rovesciati e può essere accoppiata ad un sistema di sospensioni elettroniche di tipo adattivo.

Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013

La Guida


Yamaha FJR 1300 my 2013

Se, con la vostra moto sportiva, su una strada di montagna intravedete nei vostri specchietti una grossa turistica con valige e bauletti non fate l'errore di sottovalutarla dal punto di vista dinamico, perchè se ben condotta può rivelarsi veloce e efficace più di ogni più rosea aspettativa. Si perchè la FJR ha letteralmente inventato il segmento delle Sport Touring, da sempre infatti la grossa turistica di Casa Yamaha offre un telaio e un tipo di guida decisamente superiori a quanto proposto dalle classiche moto votate al turismo e al comfort di guida.

Negli ultimi anni sono però arrivate nuove e temibili concorrenti a mettere in discussione il suo scettro, prime tra tutte le potenti BMW con le GT da 1.300 e 1.600 GT, ma la FJR continua a rinnovarsi puntando come al solito su quella ricetta che ne ha sancito finora il successo. Un grande equilibrio tra potenza e maneggevolezza, un buon bilanciamento tra peso e prestazioni.

Così senza vantare primati di sport toure più potente della categoria, la FJR punta tutto sulla guidabilità, su un peso relativamente contenuto e sulla sua capacità di danzare tra le curve con efficacia e una leggiadria semplicemente invidiabile, soprattutto se messa in relazione al peso totale della moto.

Il suo segreto passa attraverso un ottimo bilanciamento dei pesi, un telaio razionale e ben realizzato che lascia lavorare al meglio le sospensioni e trasferisce a terra tutti i cavalli anche nelle marce più basse o con la moto molto piegata. Ottimi gli angoli di piega grazie a un cavalletto centrale molto aderente e rialzato e a pedane che si mantengono molto distanti da terra. Impeccabile anche il comportamento dei pneumatici di primo equipaggiamento, i Metzeler Sportec M5 infatti garantiscono un grande grip unito ad una rapidità di riscaldamento, il tutto unito a una buona aderenza anche su superfici bagnate o a bassa aderenza.

Il profilo dei pneumatici è decisamente sportivo a tutto vantaggio della maneggevolezza e della rapidità di discesa in piega. Le sospensioni sono state riviste in molti particolari e la taratura idraulica permette di copiare al meglio le asperità stradale senza dover rinunciare a una buona dose di comfort.

Tendenzialmente morbide, le sospensioni originali mostrano una taratura soffice, nata per offrire il massimo comfort ma sensibile ai fenomeni di beccheggio soprattutto nelle staccate più deciso, per i più esigenti e gli amanti della guida sportiva si può intervenire facilmente sulle regolazioni indurendo la compressione della forcella e il precarico del mono posteriore. Operazioni piuttosto semplici e immediate grazie al comodo registro posto sulla testa dello stelo di destra e alla leva del mono posta subito sopra la pedana del guidatore.

Se però si vuole mantenere inalterato il comfort anche sulle strade più impervie si può lasciare inalterato il settaggio originale sicuri che la potente FJR si appoggerà in piega in modo sicuro e senza variazioni della sua traiettoria anche se le sue sospensioni inizieranno a muoversi in modo rapido ed evidente. Per gli amanti della guida sportiva infatti, la nuova FJR è un mezzo tutto da scoprire, cercando di avvicinare gli elevatissimi limiti della sua ciclistica e scoprendosi molto più veloci di quanto si potesse pensare.
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013

Valida anche la frenata, dotata di serie di sistema ABS, mentre il motore si dimostra più pronto e reattivo rispetto alla precedente versione. Ai bassi risponde rapidamente ai movimenti dell'acceleratore e in uscita di curva spinge veramente forte già a partire dai 4.000 giri, soprattutto se si inserisce la modalità Sport che offre già grandi prestazioni ad aperture dell'acceleratore di circa il 50%.

Ma per apprezzare gli interventi più importanti sul motore bisogna farlo lavorare agli alti regimi, quì mostra un allungo verso la zona rossa decisamente sconosciuto al modello precedente a tutto vantaggio della sfruttabilità del motore e della possibilità di usare una marcia in meno per raccordare due curve in successione. A beneficianre è anche la velocità massima che migliora di oltre 15km/h attestandosi intorno ai 245km/h effettivi.

Il comfort come sempre si attesta si livelli molto elevati, mentre arriva un sistema di gestione delle funzioni principali molto evoluto e tecnologico. Tutto viene comandato dal blocchetto sinistro, quì troviamo un tasto menù posto dove di solito c'è il pulsante per il lampeggio. Da quì si può scegliere se i due tasti posti sulla parte alta del blocchetto devono comandare il parabrezza o le manopole riscaldate, o ancora si possono modificare il tipo di informazioni fornite da cruscotto. Più in basso sul blocchetto troviamo invece il sistema di regolazione della velocità con il cruise control. Questo viene attivato da un ulteriore pulsante posto nella parte più bassa e più vicina al manubrio, subito di fianco al pulsante del clacson.

Il cruise control si dimostra un comodo strumento nella guida in autostrada facilmente regolabile, si disabilità non appena si toccano i freni e può essere regolato in modo rapido e molto preciso. Sul fronte del comnfort invece dobbiamo notare che la grande guidabilità in curva viene favorita dalla posizione delle pedane relativamente arretrate e leggermente rialzate, questa posizione però se migliora la guida in piega penalizza leggermente l'utilizzo in autostrada dove la posizione è leggermente costrittiva per i piloti più altri di 1.78cm.

Ottima invece la protezione aerodinamica fornita dal nuovo parabrezza, più rapido nei suoi movimenti grazie al nuovo cinematismo e a un diverso motore elettrico, rivisto anche nella forma e nelle dimensioni per assicurare una deviazione di più efficace del flusso d'aria che investe il pilota. Comoda e ben imbottita anche la sella, sia del guidatore del passeggero. Valida infine anche la posizione della valige, molto aderenti alla moto non penalizzano l'uso in città mantenendo un ingombro trasversale relativamente contenuto.

Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013

Pregi e difetti

PIACE
Coppia e erogazione
Allungo e velocità massima
Tecnologia del telaio e motore
Maneggevolezza e efficacia di guida
Comfort e piacere di guida

NON PIACE
Pedane troppo sportive e arretrate
Un solo vano portaoggetti è poco

Yamaha FJR 1300 my 2013

Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013

GLi Hilights della versione 2013


Yamaha FJR 1300 my 2013

• Yamaha Chip Controlled Throttle (YCC-T)
• Controllo della trazione
• Cruise-Control
• Yamaha D-Mode, centralina a due modalità S e T
• Nuovo disegno per i corpi farfallati
• Nuovo scarico e terminale
• Cilindri senza camicia con riporto ceramico diretto
• Parabrezza regolabile elettricamente
• Nuovo design parabrezza e cupolino
• Paragambe con elementi regolabili
• Doppio faro con luci di posizione a LED
• Indicatori di direzione a LED
• Nuove regolazioni delle sospensioni anteriore e posteriore
• Sistema elettronico per la taratura delle sospensioni (solo FJR1300AS)
• Forcella a steli rovesciati (solo FJR1300AS )
• Strumentazione con innovativo display LCD multifunzione
• Comandi multifunzione sul manubrio
• Pneumatici anteriore e posteriore con nuove specifiche
• Cavalletto centrale più facile da usare
• Profilo del coprisella effetto “scamosciato”
• Nuove lenti del gruppo ottico posteriore
• Nuove pedane in due segmenti per il passeggero

Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013

Scheda Tecnica


Yamaha FJR 1300 my 2013

Motore raffreddato a liquido, 4 tempi, DOHC, cilindri paralleli inclinati in avanti
Cilindrata 1.298cc
Alesaggio x corsa 79,0 mm x 66,2 mm
Rapporto di compressione 10,8 : 1
Potenza massima 105,5 kW (143,4PS) @ 8.000 giri/min
Coppia massima 134,4 Nm (13,7 kg-m) @ 7.000 giri/min
Lubrificazione Carter umido
Carburatore Iniezione elettronica
Frizione In bagno d'olio, A dischi multipli
Accensione TCI
Avviamento Elettrico
Trasmissione sempre in presa, 5 marce
Trasmissione finale Albero

Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013

Telaio Alluminio, A diamante
Sospensione anteriore Forcelle telescopiche, Ø 48 mm
Escursione ruota anteriore 135 mm
Inclinazione cannotto sterzo 26º
Avancorsa 109 mm
Sospensione posteriore Monoammortizzatore articolato con precarico a molla regolabile
Escursione ruota posteriore 125 mm
Freno anteriore Doppio disco idraulico, Ø 320 mm
Freno posteriore Disco singolo idraulico, Ø 282 mm
Pneumatico anteriore 120/70 ZR17M/C (58W)
Pneumatico posteriore 180/55 ZR17M/C (73W)

Dimensioni
Lunghezza 2.230 mm
Larghezza 750 mm

Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Altezza 1.450 mm
Altezza sella 805 mm
Interasse 1.545 mm
Altezza minima da terra 130 mm
Peso in ordine di marcia (compresi serbatoi olio e carburante pieni) 291 kg
Capacità serbatoio carburante 25 Litri
Quantità olio motore 4,9 Litri

PREZZI

Yamaha FJR 1300 A m.y. 2013: 17.690 € (disponibilità Ottobre 2012)
Yamaha FJR 1300 AS m.y. 2013: 19.690 € (disponibilità Aprile 2013)

Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013

Colori e Lista Accessori


Yamaha FJR 1300 my 2013

Lista Accessori

• Scarichi Akrapovic in lega leggera di titanio
• Borse interne con maniglie e tracolla per le borse laterali touring
• Bauletto da 50 litri in tinta con la carenatura*
• Borsa interna con maniglie e tracolla per il bauletto touring
• Schienalino per il passeggero da montare con il bauletto touring
• Parabrezza alto 593h x 510 mm (103 mm più alto di quello di serie)
• Sella doppia ultraconfortevole per i viaggi più lunghi
• Tamponi laterali per proteggere il telaio
• Retrovisori in tinta con la carenatura
• Protezioni per i piedi
• Supporto per il GPS per modelli Garmin
• Kit presa 12 v DC solo FJR1300
• Borsa per serbatoio touring da 35 litri
• Protezione per serbatoio FJR
• Piastra per il montaggio del bauletto
• Chiave unica per bauletto e borse laterali
• Telo protettivo per interno large e medium

Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013

Colori versione 2013:

FJR1300A Magnetic Bronze - Frosted Blade - Midnight Black

FJR1300AS Magnetic Bronze - Midnight Black

Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013
Yamaha FJR 1300 my 2013

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: