MotoGP, mercato: Suzuki in crisi, Bautista vicino alla Honda

MotoGP 2011 - Motegi

L'Australia rappresenta una tappa fondamentale per Alvaro Bautista e non solo per la classifica del mondiale in corso. Proprio a Phillip Island dovrebbe decidersi il futuro del forte centauro spagnolo. Fortemente indecisa se partecipare o meno al campionato MotoGP 2012, la Suzuki potrebbe perdere Alvaro, che fa tanto gola al team LCR Honda.

Dopo l'ennesima delusione nella classe regina firmata Toni Elias, Lucio Cecchinello vedrebbe molto bene Bautista sulla nuovissima Honda da 1000cc. I concorrenti si chiamano Randy de Puniet, proveniente da un'annata deludente nella scuderia Ducati Pramac, John Hopkins protagonista nel British Superbike Championship che ha perso per soli 0.006 millesimi ai danni di Tommy Hill.

Paul Denning non nasconde la forte indecisione in vista del 2012. A Motegi il team manager ha incontrato il General Manager Suzuki Yoshiji Terada ed il Deputy Senior Manager Masahiko Kate senza però ricevere notizie certe in merito alla prossima stagione agonistica.

"Ci siamo parlati in Giappone, ma nessuna decisione è ancora stata presa. C'è un certo senso di frustrazione, dell'aria piuttosto pesante si respira nei box. Partecipare non è sufficiente. Siamo indietro con la 800 e lo siamo anche con la 1000 in versione 2012. Non so quanto saremmo competitivi con i top team!" A buon intenditor...

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: