Melandri ufficializza il passaggio in Aprilia: "Sarà un grande 2014!"

Il forte pilota ravennate svela il 'segreto di Pulcinella' in merito al suo destino per il prossimo anno e promette battaglia: "Come un bambino con il suo giocattolo.."

A causa di vari vincoli contrattuali mancavano ancora tutti i crismi dell'ufficialità, ma il passaggio di Marco Melandri nel team ufficiale Aprilia Racing per il 2014 era già dato per fatto da diverse settimane (soprattutto dopo il test di Jerez de La Frontera immediatamente successivo all'ultimo round della stagione 2013, con il ravennate subito in pista con la sua nuova RSV4).

Dopo la conclusione del suo contratto con BMW, espirato il 31 Ottobre, Melandri può ora parlare liberamente del suo futuro, e difatti già il 1° Novembre l'ex iridato della 250 (titolo conquistato proprio con Aprilia nel 2002) postava un tweet tanto sintetico quanto chiaro:


Da allora Melandri ha provveduto ad aggiornare anche la foto del suo profilo Twitter (con uno scatto del test di Jerez) e postando un immagine schematica di quella che sarà la sua prossima tuta per la prossima stagione, ufficializzando di fatto l'accordo. Il 31enne romagnolo ha poi confidato le sue prime considerazioni in merito alla nuova moto e alla sfida che lo attende il prossimo anno al blog del suo sito ufficiale, dal quale si evince facilmente suo il grande entusiasmo per la nuova avventura. Melandri ha descritto le sue sensazioni durante il primo test di Jerez, rilanciando anche l'appuntamento con tutti i suoi fans al Paddock Show dell'EICMA 2013:

"Da oggi inizia ufficialmente la mia nuova avventura con una vecchia conoscenza… Aprilia!

Non mi succedeva da tantissimo tempo di essere cosi emozionato alla vigilia di un test.Ho passato tutto il giorno nel Garage di fianco alla RSV-4 ad ammirarla e studiarla, facendo mille domande a tutti per cercare di capire e conoscerla ancor prima di guidarla. Non nascondo che ho dormito poco la notte prima del test, ero teso come al primo giorno di scuola, temevo il mal tempo e la caviglia dopo averla martoriata in gara sotto antidolorifici. Nel test invece dovevo andare con appena un anti infiammatorio.

Dopo il primo run fortunatamente asciutto una volta tornato al box ho cercato di non traspirare troppe emozioni, ma ero come un bambino quando trova il suo giocattolo, quello che vede nelle pubblicità e cercava da un bel pezzo. Il meteo è stato un po stupida tutto il giorno con sprazzi di pioggerella continua, quindi ho deciso di andare molto cauto, di fatto gli unici punti che puoi prendere in un test son quelli del Dottore, e quelli proprio non mi piacciono!!! Ricaricate le pile perchè sarà un grande 2014!!!

Ora inizierà una bella settimana all’Eicma, poi test ad Aragon e non vedo veramente l’ora…
Vi aspetto agli stand Nolan, Aprilia, Gaerne, Akrapovic e al Paddock Show sabato 9 novembre…
Ciao a tutti!!!!"

Il prossimo anno sarà per Melandri il quarto nel Mondiale SBK dopo il debutto in Yamaha del 2011 e i due anni con la BMW S1000RR. Nel massimo Campionato per 'derivate dalla serie', Melandri ha messo insieme fino ad oggi 78 partenze conquistandoo 13 vittorie (4 con Yamaha e 9 con BMW), un totale di 38 podi e una sola pole (Aragon 2011), chidendo sempre nei primi posti della classifica (2° nel 2011, 3° nel 2012, 4° quest'anno). Melandri, vice Campione del Mondo della MotoGP nel 2005, aveva corso con Aprilia nella oggi defunta classe 250 del Motomondiale nel triennio 2000-2001-2002, conquistando ben 9 vittorie nell'ultimo anno, quello del titolo.

SBK test Jerez 2013 - Marco Melandri Aprilia
SBK test Jerez 2013 - Marco Melandri Aprilia
SBK test Jerez 2013 - Marco Melandri Aprilia

Nella giornata di oggi è poi arrivato anche il comunicato ufficiale Aprilia Racing, con i commenti dello stesso Melandri e di Romano Albesiano (insieme nella foto di apertura), che è stato nominato nuovo responsabile della attività racing di Aprilia dopo il discusso addio di Gigi Dall'Igna. Queste le parole del pilota:

“Ritornare alla guida del marchio che mi laureò Campione del Mondo è - prima di ogni altra considerazione - una fortissima emozione. Ne parlo da un punto di vista umano e personale, sono così tanti i ricordi che mi legano ad Aprilia, e sono ricordi di vittorie. In tutti questi anni Aprilia ha dimostrato il suo valore nelle corse vincendo gare e titoli mondiali a ripetizione, dunque sono sicuro che troverò un ambiente sempre pronto a gareggiare per vincere. Dal punto di vista tecnico, ho una gran voglia di pilotare in gara la RSV4, moto con cui ho tante volte battagliato in pista. Sono certo che io e lei potremo… piacerci a vicenda. E poi penso che sia il massimo, per un pilota italiano, guidare una moto italiana e con questa andare a caccia del più alto alloro mondiale. Seguiteci, sarà una stagione da brividi e ci sarà da divertirsi".

Nella sua storia, in totale Aprilia ha conquistato 52 Titoli Mondiali (38 nel Motomondiale, 5 in Superbike e 9 nelle discipline off-road), che ne fanno uno dei marchi più vincenti di sempre nelle competizioni motociclistiche. Romano Albesiano, nuovo boss di Aprilia Racing, crede che Melandri sia l'uomo giusto per allungare questa serie:

“Marco è un pilota che conosciamo molto bene, ha già fatto parte della famiglia Aprilia, conquistando con il nostro marchio uno splendido mondiale. Le sue qualità non hanno certo bisogno di conferme, ha dimostrato di poter lottare per il titolo fin dalle prime gare in un Campionato per lui nuovo. Sono certo che potrà fare bene in sella alla nostra RSV4, una moto che a parere mio si adatta bene allo stile di guida di Marco. Con l’ingaggio di Melandri, e la conferma di Sylvain Guintoli dopo la eccellente stagione 2013, si conferma il nostro impegno nel Mondiale Superbike, con l’intento di arricchire il palmarès Aprilia. Voglio anche ringraziare Eugene Laverty che, sulla nostra RSV4, ha disputato un Mondiale fantastico, e augurargli ogni successo per il futuro”.


  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: