Intermot 2008: Aprilia Mana 850 GT

Aprilia Mana 850 GT 2009

Mana 850 GT, mostrata dalla Casa di Noale in anteprima all'Intermot 2008 - Salone di Colonia è l'evoluzione turistica della poliedrica Mana 850. Il nuovo modello GT mantiene il cambio sequenziale/automatico, le pinze freno radiali, il vano portacasco e la forcella a steli rovesciati.

La nuova elegante semicarenatura, perfettamente integrata nella linea della moto, arriva a proteggere pilota e passeggero nei lunghi trasferimenti, garantendo il massimo comfort. Il parabrezza regolabile rende possibile adattare la protezione alle esigenze di ciascun pilota.

Il motore è il collaudato bicilindrico a V di 90°, quattro valvole per cilindro, da 76cv a 8000 giri/min omologato Euro 3; il cambio Sportgear è sequenziale a gestione elettronica con due tipologie di cambiata: manuale a sette marce o Autodrive con tre differenti mappature, Touring/Sport/Rain.

Aprilia Mana 850 GT 2009
Aprilia Mana 850 GT 2009
Aprilia Mana 850 GT 2009

Basta una semplice pressione sul pulsante al manubrio e il pilota può passare dalla modalità sequenziale a quella automatica. Mana 850 GT è in grado di adattarsi perfettamente a qualsiasi tipo di percorso offrendo in più la mappatura Rain, dall’erogazione morbidissima, che viene in aiuto nei casi in cui il fondo abbia scarsa aderenza.

All'interno del finto serbatoio (la benzina è contenuta nel sottosella) c'è il vano portacasco, rivestito con tappetino antigraffio, capace di alloggiare un casco integrale, il cellulare, gli attrezzi o i documenti. All'interno del vano è presente una presa 12v.

La forcella è a steli rovesciati da 43 mm, l'ammortizzatore posteriore è laterale, regolabile in precarico ed estensione; il telaio è un traliccio in acciaio con forcellone monolitico in alluminio. I freni di generose dimensioni, 320 mm all'anteriore, sono assistiti da un sistema ABS Continental a due canali di serie.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: