MV Agusta Rapido Serie Oro, il primo monopattino elettrico del brand

Adotta un telaio in lega di magnesio, raggiunge i 40 km/h (limitata a 25) e ha un’autonomia di oltre 50 km

Rapido Serie oro è il nome del nuovo monopattino elettrico di MV Agusta. Dopo il lancio fortunato di AMO, la prima bici elettrica del marchio, Rapido viene ad incrementare l’offerta di e-mobility dell’azienda.

Si presenta in una raffinata livrea nero/oro/rosso e vanta l’impiego di materiali avanzati e di tecnologie e-mobility di ultima generazione: telaio in lega di magnesio; ruote “fat” tubeless 10”; freni a disco idraulici; motore 48V 500W per una coppia fino a 24Nm; 50km di autonomia e una velocità di punta che tocca i 40 Km/h (limitata a 25 km/h in EU). Rapido può affrontare salite fino a 14°, e offre la scelta tra 4 modalità di guida: Pedestrian, Eco, Comfort e Sport+.

Infine il vero cruscotto LCD 4 pollici funge da pannello di controllo e tachimetro, collegandosi allo smartphone attraverso la sua app dedicata. Rapido Serie Oro sarà disponibile alla vendita sui canali online da subito, e successivamente si potrà acquistare anche attraverso la rete dei concessionari ufficiali MV Agusta. Il prezzo di vendita raccomandato è di € 999, mentre fino a Natale, o fino ad esaurimento scorte, si potrò acquistare al prezzo promozionale di € 849.

Ratmir Sardarov, a capo della divisione e-mobility del Gruppo MV Agusta, ha dichiarato: “Usiamo la stessa cura e la stessa attenzione che si trovano tradizionalmente nelle nostro moto, nella realizzazione delle nostre bici e dei nostri monopattini elettrici. La struttura della nuova società è tale da favorire lo scambio di competenze e know-how tra le due aziende ad ogni livello, dal design alla linea di montaggio. In questo senso possiamo dire che MV Agusta è anche “Art of E-Mobility”.”

Ultime notizie su MV Agusta

News e anteprime delle moto MV Agusta. F4, Brutale, F3 e tutti i modelli storici, collezionismo, foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime.

Tutto su MV Agusta →