Moto e scooter elettrici, torna l’ecobonus: incentivi fino a 4.000 euro

Tornano dal 13 gennaio 2022, gli incentivi per l’acquisto di moto e scooter elettrici: bonus fino a 4.000 euro.

Torna da domani, 13 gennaio 2022, l’ecobonus dedicato all’acquisto di moto e scooter elettrici. I fondi saranno disponibili già dalle 10 del mattino sulla piattaforma ideata dal Governo e accessibile dai concessionari.

Il nuovo incentivo è stato introdotto dalla Legge di Bilancio 2021. Si tratta di 150 milioni di euro complessivi, suddivisi per anno, fino al 2026: 20 milioni annui saranno disponibili dal 2021 al 2023, mentre per il triennio che va dal 2024 al 2026, saranno a disposizione ben 30 milioni l’anno.

Come ottenerlo

Il cliente non dovrà preoccuparsi di nulla, visto che saranno i venditori ad attivare il bonus, in base alla quantità disponibile. Entro 180 giorni, il concessionario deve confermare l’acquisto, comunicando targa e documentazione del nuovo veicolo: l’incentivo viene fornito all’acquirente attraverso la compensazione con il prezzo di acquisto.

Le imprese costruttrici o importatrici rimborsano al venditore l’importo del contributo e poi recuperano l’importo del contributo sotto forma di credito d’imposta.

Le regole

L’ecobonus sarà calcolato sulla percentuale del prezzo di acquisto di un mezzo elettrico nuovo, facente parte delle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e. Il mezzo può essere acquistato anche in leasing.

L’incentivo sarà del 30%, fino ad un massimo di 3.000 euro, per acquisto senza rottamazione. Si sale al 40%, invece, fino ad un massimo di 4.000 euro, per acquisto con rottamazione di un vecchio mezzo con omologazione compresa fra Euro 0 e Euro 3.

Ultime notizie su Leggi e burocrazia

Leggi e burocrazia

Tutto su Leggi e burocrazia →