Test Aragon WSBK: Scott Redding davanti a tutti nel day-2!

Il britannico ha sfruttato l'assenza di Johnny Rea imponendosi sul compagno di squadra Davies. Ottimo anche Razgatlioglu su Yamaha

Parte bene il 2019 di Scott Redding, al debutto nel test di Aragon sulla Ducati ufficiale: il britannico, salito sulla Panigale V4R in configurazione WSBK dopo aver vinto il titolo britannico delle derivate, ha messo la sua firma sulla seconda giornata di prove sul tracciato spagnolo, segnando un crono di 1'49"929.

Il neo-Campione del BSB ha approfittato dell'assenza di Jonathan Rea, "scappato" da Argon dopo aver constatato che le condizioni climatiche non avrebbero permesso un lavoro fruttuoso al team Kawasaki: nel pomeriggio, però, il meteo ha dato un po' di tregua, consentendo ai piloti di girare a sufficienza per raccogliere dati e mettere in mostra tempi di una certa rilevanza.

Il giro più veloce di Redding, che ha preceduto il compagno di squadra Chaz Davies sull'altra Panigale factory (+0.256), è di meno di due decimi più lento del record della pista (1'49"755) fatto registrare da Alvaro Bautista la scorsa primavera in condizioni decisamente più favorevoli. Nella giornata di ieri Rea era risultato il più rapido con un crono di 1'50"416.

Dietro alla coppia di ducatisti si è piazzato il nuovo acquisto della Kawasaki, l'ex portacolori della Yamaha Alex Lowes, seguito a ruota dal pilota che ha preso il suo posto sulla R1: Toprak Razgatlioglu ha trovato subito il feeling con la quattro cilindri di Iwata ed è riuscito a mettersi dietro anche Michael van der Mark, l'esperto team-mate che guida la superbike dei Tre Diapason da ben tre stagioni.

  • shares
  • Mail