Via Marco Simoncelli inaugurata a Misano

La nuova strada intitolata all'asso di Coriano costeggia il tracciato che già porta il suo nome. Anche Paolo Simoncelli presente alla cerimonia.

Si è svolta nel weekend a Misano Adriatico l'attesa inaugurazione di via Marco Simoncelli, una nuova arteria di comunicazione stradale lunga 1,2 km che costeggia il Misano World Circuit - già intitolato all'indimenticato pilota di Coriano - e che da ora in avanti connetterà Via del Carro (SP50) a Via Tavoleto (SP35) per permettere un miglior collegamento tra l'area del circuito e la vicina Autostrada "Adriatica" (A14).

L'apposita cerimonia si è svolta ieri nell'ambito del programma della Misano Classic Weekend e alla presenza del Sindaco di Misano Fabrizio Piccioni e altre autorità locali, del "numero 1" di Santa Monica SpA Luca Colaiacovo e dei vertici della Proprietà del tracciato, e anche da Paolo Simoncelli, padre di Marco e oggi alla testa del team SIC58 Squadra Corse.

A completare il tutto ci sono una nuova pista ciclo-pedonale in corsia separata e una nuova rotatoria con Via Larga. Nei lavori - iniziati poco più di un anno fa - sono rientrati anche la demolizione e il conseguente rifacimento delle mura di recinzione del circuito, per far posto all'appena citata pista ciclabile.

La speranza, sicuramente condivisa da tutti gli assidui frequentatori del Misano World Circuit, è che questo intervento alla viabilità in zona-circuito renda più agile il deflusso dall'impianto dopo i grandi eventi, soprattutto relativi a MotoGP e Superbike. Che fino ad oggi, solitamente, è stato "da incubo"...

Queste le parole con cui Luca Colaiacovo, Presidente di Santa Monica SpA (società proprietaria di Misano World Circuit appartenente al Gruppo Colacem) ha accompagnato l'inaugurazione della nuova Via Marco Simoncelli:

"La sinergia con l’Amministrazione ha già condotto alla realizzazione di due centri di quartiere, e oggi di questa arteria utile al territorio, a testimonianza che la città e il suo circuito sono un tutt’uno. Alimentiamo un volano economico potente al servizio del territorio e noi crediamo fortemente nelle prospettive di sviluppo, tanto che siamo alla vigilia di una nuova stagione di investimenti sulla struttura."

"Ci piace immaginare questa strada intestata al Sic abbracci, dalla pista, tutta la Riders’ Land. Tutto, intorno a noi, ci ricorda lui, la sua carica umana incontenibile, la sua amicizia e il suo talento."

  • shares
  • Mail