Bulega fuori da VR46 Team e Academy a fine 2019!

Si interromperà a fine anno il lungo rapporto di collaborazione tra il 19enne emiliano e l'organizzazione del suo "mentore" Valentino Rossi.

La lunga partnership che ha legato Nicolò Bulega all'organizzazione di Valentino Rossi si interromperà alla fine dell'attuale stagione 2019. La notizia, nell'aria ormai da qualche tempo, è stata ufficializzata oggi dall'entourage dello stesso pilota emiliano attraverso i suoi canali social, giusto alla vigilia del GP della Repubblica Ceca (clicca qui per orari e copertura TV).

Arrivato nel Motomondiale nella stagione 2016 con i gradi di Campione del Mondo Junior della classe Moto3 con lo SKY Racing Team VR46, squadra nata nel 2014 dalla collaborazione tra Sky e la VR46 di Valentino Rossi, Bulega ha trascorso tutta la sua carriera fino ad oggi nel Motomondiale sotto le insegne dello stesso team, senza però mai risultati all'altezza di quelle che erano le attese.

Rossi è sempre stato un grande sponsor di Bulega, tra i suoi allievi prediletti anche nella VR46 Riders Academy, ma l'oggettiva scarsità di risultati nei tre anni in Moto3 (solo due podi per lui nella stagione d'esordio) e quest'anno in Moto2 (solo 16 punti per lui nei primi 9 round stagionali) ha probabilmente segnato la fine del rapporto tra l'ambiziosa struttura del "Dottore" e il 19enne centauro italiano.

Ringraziando sia la VR46 Riders Academy che lo Sky Racing Team VR46 per i 6 anni passati insieme, la JNB Sport Business - che cura il management del pilota - ha comunicato il mancato rinnovo degli accordi con le due strutture per la stagione 2020, formalizzando così la separazione di Nicolò Bulega da entrambe al termine della stagione in corso.

Nelle sue parole a corredo del comunicato, Bulega ha avuto solo parole di ringraziamento per gli uomini della VR46, che lo hanno accompagnato nella sua prima parte di carriera da pilota professionista:

"La VR46 per me è stata come una seconda famiglia; da sei anni ho condiviso insieme a Vale, Uccio, Albi, Barbara e i miei amici e compagni piloti dell’Academy, la maggior parte delle ore tutti i giorni. Da loro ho imparato tantissimo e mi sento un privilegiato per aver fatto parte di questo gruppo e poter dire con orgoglio di essere stato un pilota del mio idolo assoluto Valentino Rossi."

"Dopo tante stagioni con gli stessi colori e con le stesse persone però, ora è il momento in cui devo provare a camminare con le mie gambe e intraprendere nuove esperienze professionali per completarmi come sportivo e come uomo. La mia non sarà una sfida facile, anzi, ma diciamo che anche questo aspetto mi servirà da stimolo."

Bulega non ha mancato di rivolgere un pensiero particolare per il suo ormai ex "mentore" Valentino Rossi, che per lungo tempo ha perorato la sua causa:

"Voglio ringraziare per primo Valentino Rossi, che ha creduto in me e che per me è stato e, spero, lo possa rimanere, un fratello maggiore, un amico, un grande esempio. Ringrazio Uccio, un amico con cui ho sempre avuto un ottimo rapporto di stima e amicizia."

"Ma l’elenco delle persone da ringraziare è interminabile, da Albi, all’amico compagno di squadra Luca Marini, a tutti coloro che lavorano alla VR46 che hanno fatto parte del mio grande sogno di correre nel mondiale.. Un ringraziamento speciale lo vorrei dedicare anche a Sky, che ha sempre creduto in me."

  • shares
  • Mail