ASBK: Troy Bayliss correrà con la Ducati Panigale V4

Nonostante abbia iniziato la stagione con la Panigale bicilindrica, anche il vecchio Troy ha deciso di passare alla V4: entro qualche gara anche Bayliss abbandonerà la sua fedele bicilindrica per salire sulla nuova arma di Borgo Panigale

A Phillip Island, nel corso del round inaugurale della stagione WSBK, la coppia Bautista-Ducati ha letteralmente annichilito la concorrenza: le aspettative erano certamente alte ma lo spagnolo, al debutto nel Mondiale delle derivate di serie, ha mostrato una velocità e un feeling con la moto che sono andati oltre le più rosee aspettative degli uomini di Borgo Panigale. Certo, è ancora presto per trarre conclusioni (anche perché Phillip Island è tradizionalmente "pista amica" di Ducati) ma quel che è certo è che il binomio italo-spagnolo sarà uno dei protagonisti di questo Campionato 2019.

Nonostante gli altri piloti Ducati non abbiano brillato nel corso del week end australiano, nelle mani di Alvaro la nuova Panigale V4 è sembrata un vero e proprio missile: probabilmente i risultati di questo finesettimana hanno stuzzicato ancor di più la fantasia di Troy Bayliss, che presto abbandonerà il pompone per salire sulla quadricilindrica più desiderata del momento.

Il campione australiano, che ha iniziato la stagione con la V2, avrà infatti presto a disposizione la quattro cilindri con specifiche dedicate al regolamento dell'Australian Superbike: la nuova moto, che Troy inizierà ad utilizzare tra qualche gara, è stata svelata proprio a Phillip Island, dove questo week end si è corso anche il primo appuntamento dell'ASBK.

Dopo 13 anni Bayliss tornerà dunque a portare in gara una quadricindrica a V: era il 2006 quando il Canguro di Taree salì per l'ultima volta sulla Desmosedici, firmando la straordinaria impresa che lo vide trionfare in veste di wild card al Gran Premio di Valencia. Nel 2003 e nel 2004 Troy aveva corso nel team ufficiale Ducati MotoGP, raccogliendo meno di quanto sperato a causa di una moto ancora acerba, molto nervosa e difficile da mettere a punto.

Il debutto di Bayliss sulla V4 è atteso per il terzo o quarto round stagionale, plausibilmente negli appuntamenti del Bend Motorsport Park (aprile) o del Morgan Park Raceway (luglio): per un altro paio di gare, dunque, il vecchio leone continuerà ad usare la sua fedele bicilindrica. Nel primo round di questo 2019 Troy non è stato molto fortunato: protagonista di un volo a 200 km/h nelle prove libere del venerdì, ha dovuto rinunciare a Gara-2 e Gara-3 a causa di un infortunio che si è procurato in seguito al disastroso contatto con Wayne Maxwell nella prima manche. La frattura a un dito della mano destra richiederà un piccolo intervento chirurgico, a cui Troy si sottoporrà nelle prossime settimane.

Augurandogli un grande in bocca al lupo, cogliamo anche l'occasione per ringraziare Half Light Photographic per le foto della splendida Panigale V4 in diretta da Phillip Island!

  • shares
  • Mail