Shark Race-R Pro GP: il primo casco omologato FIM Racing

Alla luce delle nuove regole per l’ammissione dei caschi utilizzabili nel Motomondiale, Shark presenta con orgoglio il proprio modello di punta Race-R Pro GP come il primo casco al mondo a ricevere questa qualifica

Forse non tutti sanno che in tema di sicurezza, dalla prossima gara di MotoGp in programma il prossimo 10 marzo, tutti i piloti del Motomondiale dovranno indossare caschi dotati di una nuova omologazione. Il marchio FRHP (FIM Racing Homologated Helmet) dovrà essere presente su ogni casco a testimonianza del superamento dei test ancora più duri e selettivi imposti da questa certificazione.

Alla luce di tutto questo, Shark è ben felice di annunciare che il suo modello di punta Race-R Pro GP, già indossato dai diversi piloti tra cui Jorge Lorenzo e Johann Zarco, ha brillantemente superato i test previsti da questa normativa a testimonianza del già altissimo livello di sicurezza di questo modello.

Le parole di Alban Rojas, responsabile di ricerca ed innovazione del marchio Shark sono di chiara soddisfazione: “…SHARK Helmets si è sempre affidato alle competizioni motociclistiche per potenziare lo sviluppo del marchio. La nostra filosofia è spingere i confini tecnici e innovare per garantire ai piloti il più alto livello di prestazioni e protezione, che superi anche gli standard di sicurezza. Oggi siamo molto orgogliosi di essere il primo marchio al mondo a ricevere la nuova omologazione FRHPhe-01 per il nostro modello di punta

Giusto per curiosità, i test prevedono un impatto lineare a bassa velocità (5,0 m/s) ed uno ad alta (8,2 m/s) sugli stessi punti specifici della normativa ECE standard e a media velocità su tre punti extra scelti a caso sulla superficie del casco, inoltre, come se non bastasse, test di impatto obliquo con cinque diversi orientamenti e i test di penetrazione in due punti casuali; insomma… roba da mal di testa.

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →