WSBK 2016, Rea e Sykes: "Kawasaki pronta a combattere"

Grande soddisfazione per Tom Sykes e Jonathan Rea dopo l'ultimo test invernale del Kawasaki Racing Team in vista del Mondiale 2016

Il test WSBK appena concluso a Phillip Island ha ribadito con forza un concetto già noto: il Kawasaki Racing Team sarà ancora una volta il team da battere per il 2016. Armati della nuova ZX-10R 2016, il Campione del Mondo Jonathan Rea e il suo compagno Tom Sykes hanno infatti occupato i primi due posti nella classifica combinata dei tempi della 'due giorni' australiana, confermandosi già come principali favoriti del primo round stagionale che andrà in scena sulla stessa pista questo weekend, con la novità di Gara-1 al sabato (clicca qui per orari e copertura TV)
 
Sykes ha fatto segnare il miglior crono assoluto aggiudicandosi il Day-1 con 1'31.097, Rea ha messo a segno il suo miglior personale di 1'31.249 nella mattina del secondo giorno. Le condizioni climatiche del pomeriggio del Day-2, caratterizzate da forti venti, hanno poi impedito a entrambi di migliorarsi ulteriormente. Ci sono stati anche diversi incidenti che hanno portato all'esposizione della bandiera rossa, ma alla fine entrambi i lati del box Kawasaki si sono dichiarati soddisfatti per il lavoro svolto.

2016 Superbike World Championship, Winter Test, Phillip Island, Australia, 22-23 February 2016, Tom Sykes, Kawasaki
 
Già dopo i precedenti test di Jerez de La Frontera, Tom Sykes si era dichiarato soddisfatto per il livello già raggiunto dalla nuova Ninja 1000, e la sua soddisfazione è uscita ulteriormente rafforzato dopo il test di Phillip Island:

"Ci sono state molte interruzioni per bandiere rosse nel corso dei due giorni, ma credo che ci troviamo comunque in una situazione molto buona: siamo veloci in condizioni di freddo, in condizioni più calde, e anche gomme usate. Abbiamo chiuso bene la nostra due giorni di test su un circuito che è non è stato tra i migliori per noi in passato. Tutto sta sicuramente andando nella giusta direzione e abbiamo anche raccolto diverse informazioni importanti."

"Sono felice di arrivare weekend di gara dopo aver fatto un test così buono. Tutto ciò che dobbiamo fare adesso è liberare la mente tenendo conto di quello che abbiamo fatto. Nel complesso, abbiamo fatto alcuni cambiamenti importanti per essere in una posizione migliore per il primo weekend di gara."

test-kawasaki-phillip-island-wsbk-2016-2.jpg

Al termine del secondo giorno di test in Australia, anche il Campione del Mondo in carica Jonathan Rea ha confermato di avere un ottimo feeling con la moto:

"In pratica siamo riusciti a fare tutto ciò che avevamo in mente. E' stato impegnativo, anche perché a volte le bandiere rosse sono uscite mentre stavamo facendo dei test sotto sforzo di alcuni elementi, ma in generale questi due giorni sono stati abbastanza buoni. Abbiamo avuto condizioni differenti, più fredde il primo giorno, molto più calde e poi con molto vento nel secondo: quel vento in particolare dava molto fastidio nel passaggio dalla curva-2 alla curva-3."

"Tutto considerato, abbiamo fatto comuque tutti i collaudi che volevamo e siamo riusciti a fare anche una simulazione di gara questa mattina. Siamo pronti per il fine settimana di gare, mi sento molto a mio agio con il pacchetto. Sono solo super-eccitato perché, anche se la pausa invernale della SBK non è poi così lunga, mi sembra sia passata una vita dall'ultima gara dello scorso anno in Qatar. Voglio solo rivedere le luci dei semafori che si spengono per battagliare per 22 giri su uno dei migliori circuiti del mondo".

test-kawasaki-phillip-island-wsbk-2016-13.jpg

  • shares
  • Mail