SBK, Ducati: Scassa in coppia con Davies a Magny-Cours

L'aretino finalmente in pista nel round francese della WSBK 2015 al posto di Davide Giugliano; Xavier Fore gli subentrerà in Qatar

0095_p08_scassa_box.jpg

L'Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team ha annunciato ufficialmente che saranno Luca Scassa a Magny-Cours e Xavi Forés a Losail a sostituire Davide Giugliano negli ultimi due rounds del Mondiale Superbike 2015, dove andranno quindi affiancare l'altro pilota ufficiale della scuderia Chaz Davies.

Nell'ormai imminente round di Magny-Cours (clicca qui per orari e copertura TV), Luca Scassa avrà l’opportunità di risalire sulla Panigale R e riprendere il discorso iniziato a Misano lo scorso Giugno, quando il suo preventivato rientro in gara come wild-card andò subito 'a farsi benedire' per una caduta nelle FP2, con tanto di frattura alla clavicola. Recuperata la forma fisica e ripresa la confidenza necessaria nel test post gara di Jerez, Scassa è decisamente pronto per riassaporare il gusto della battaglia:

"Innanzitutto voglio ringraziare la squadra per questa opportunità. Dalla mia wild card di Misano non avevo potuto fare un granché per via della clavicola fratturata, fino ai test di Jerez di una settimana fa, in cui mi sono divertito molto. Abbiamo cominciato con il set-up che aveva usato Pirro per le gare, facendo poi le modifiche per adattarla pian piano al mio stile di guida. Dallo scorso giugno la moto ha avuto diversi aggiornamenti e spero di migliorarmi ad ogni sessione. Vedremo cosa riusciremo a fare!"

0124_p08_scassa_action.jpg

Lo spagnolo Xavi Forés subentrerà invece in occasione dell'ultimo round di Losail, in programma in 'notturna' sul tracciato di Losail (e che vedrà in pista anche Max Biaggi). Terminata l'annata con il Team 3C Racing nel Campionato Tedesco Superbike IDM, Forés tornerà a fare 'da supplente' a Giugliano dopo le precedenti esperienze, sempre in questa stagione, ad Aragón e ad Assen:

“Sono molto contento che l'Aruba.it - Ducati Superbike Team mi dia un’altra opportunità di correre con la Panigale R in Superbike e spero di sfruttarla al massimo. Conosco bene la pista di Losail e ho già corso di notte in Moto2 nel 2011, quindi spero di poter fare bene. Il mio obiettivo di base è confermare i risultati ottenuti ad Aragón e Assen, ma spero di riuscire a far anche meglio: sarebbe fantastico chiudere nei top cinque. Vediamo, mi pare che la moto sia migliorata ancora da quando ho corso in Olanda, e quindi non vedo l’ora di tornare in sella!”

0346_r04_fores_ducati_action.jpg

Nel frattempo Davide Giugliano, recentemente riconfermato insieme a Davies per il 2016, sta proseguendo nel suo percorso di recupero dopo la frattura della vertebra D3 patito nel round di Laguna Seca. Secondo quanto riferito in un comunicato da ducati, tutto starebbe procedendo secondo i piani per il pilota romano, che potrebbe iniziare un programma di allenamento leggero fra circa 15 giorni dopo la rimozione del busto ortopedico.

“Il mio recupero procede bene, ma si tratta di un processo lungo ed ho intenzione di seguire scrupolosamente le indicazioni dei medici per poter tornare al 100% ed essere competitivo la prossima stagione. Spero, una volta tolto il busto, di poter ricominciare subito ad allenarmi, pochi passi alla volta ovviamente. Il mio desiderio sarebbe quello di partecipare agli ultimi test invernali del 2015, ma non voglio illudermi: vedremo a fine novembre e se non sarà possibile mi concentrerò sulla preparazione fisica per rientrare in forma a gennaio 2016.”

0446_p08_giugliano_action.jpg

  • shares
  • Mail