Husqvarna 701 Supermoto 2016

Husqvarna ha finalmente presentato all'EICMA 2015 di Milano la sua 701 Supermoto, a brevissimo nei concessionari: rilancio in vista?

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:38:"Anteprima Husqvarna 701 Supermoto 2016";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:6953:"

Dopo una lunga campagna di lancio (vedi la seconda pagina di questo post), Husqvarna ha finalmente presentato all'EICMA 2015 la versione definitiva della sua 701 Supermoto, svelando finalmente tutto quello che c'è da sapere sul suo nuovo e pubblicizzatissimo modello.

Il design lo avevamo ormai messo bene a fuoco grazie ai numerosi teasers precedentemente diffusi via internet - con tanto di sito web dedicato. La moto presenta grafiche piacevoli, imponenti sovrastrutture e una la lunga sella che si estende fin sopra i convogliatori, con il serbatoio carburante integrato nella sezione posteriore.

Con un peso a secco inferiore ai 145 kg, un motore da 67 CV con ride-by-wire e mappe selezionabili, ABS e frizione antisaltellamento APTC, la 701 Supermoto sembra avere tutte le carte in regola per rinverdire la tradizione 'fuoristradista' del marchio di origini svedese (oggi di proprietà di KTM), specialmente nella sua altrettanto nuova declinazione Enduro.

Grazie alla mappa motore specifica “A2”, che limita la potenza a 30 kW, la 701 Supermoto può essere un'opzione allettante anche per i freschi possessori di patente A2.

Husqvarna 701 Supermoto 2016 - Motore

husqvarna-701-motard-2016-7.jpg

La 701 Supermoto è spinta da un monocilindrico, monoalbero raffreddato a liquido in grado di sviluppare 49 kW (67 CV) a 7.500 giri/min e una coppia pari a 67 Nm a 6.000 giri/min, valori dichiarati dalla casa. si tratta di un propulsore leggero, che pesa solo 43,4 kg senza olio ma comprendendo tutti i componenti come il motorino di avviamento, il corpo farfallato e il circuito di raffreddamento. Cambio a 6 rapporti. Se questi numeri vi appaiono familiari è perchè, come noto, si tratta dello stesso propulsore della KTM 690 SMC R.

La testa monoalbero ha valvole a fungo in acciaio cave, da 40 mm per l’aspirazione e 34 mm per lo scarico, mentre l’accensione ha una configurazione a doppia candela, con bobine e fasatura individuali. L’albero motore e la biella sono prodotti dalla tedesca Herzog, con il primo che è abbinato un contralbero, montato in parallelo, che riduce le forze di inerzia per offrire una guida più rilassante.

husqvarna-701-supermoto-2.jpg

Grazie alla corsa corta di 84,5 mm, al grande alesaggio di 102 mm e al pistone forgiato del tipo box-in-box (solo 471 g con segmenti e tenute) prodotto da Mahle König, il motore supera tranquillamente gli 8.000 giri/min con un rapporto di compressione di 12,6:1. L’iniezione elettronica Keihin dispone di un corpo farfallato da 46 mm con acceleratore Ride-by-wire, ovvero privo di connessione meccanica alla manopola del gas.

La 701 Supermoto ha tre mappe motore, che possono essere impostate attraverso un selettore posto sotto la sella (un selettore opzionale al manubrio sarà disponibile tra gli accessori): i piloti potranno quindi scegliere tra i set-up “standard”, “soft” o “advanced” in base alle condizioni di guida e al fondo. La 701 dispone inoltre di una mappa “bad fuel” per i carburanti di bassa qualità, che consente al motore di funzionare in modo efficiente anche con benzine a 80 ottani.

Completano il quadro il sistema ABS Bosch 9.1 MP, adattato specificamente a questo modello, la frizione antisaltellamento APTC (Adler Power Torque Control) realizzata da Adler, un airbox montato anteriormente facilmente accessibile dal sottosella e l'interessante scarico in acciaio inox.

Husqvarna 701 Supermoto 2016 - Ciclistica

husqvarna-701-supermoto-14.jpg

Anche in termini di ciclistica, la parentela tra l'Husqvarna 701 Supermoto e la KTM 690 SMC R è più che evidente, a cominciare dal telaio a traliccio in acciaio altoresistenziale al cromo-molibdeno. Pesa 8,4 kg ed è realizzato da WP Performance Systems con componenti tagliati al laser e idroformati per raggiungere la massima precisione e una qualità costante.

Il forcellone, realizzato in alluminio fuso in gravità in pezzo unico, pesa invece 3,9 kg, mentre il telaietto autoportante, in poliammide ad alta resistenza e che integra il serbatoio da 13 litri, ne pesa 5,2 kg.

Per quanto riguarda le sospensioni, all'anteriore c'è una forcella con funzionamento separato nei due foderi sviluppata da WP Performance Systems (altra società sotto l'ombrello della casa di Mattighofen): lo stelo sinistro è dedicato allo smorzamento in compressione, mentre quello destro è per lo smorzamento in ritorno. 215 mm l'escursione ruota, ma segnaliamo anche la 'chicca' delle piastre lavorate CNC e anodizzate. Dietro troviamo un mono WP 4618 regolabile nello smorzamento e in ritorno. Al posteriore sono invece 250 i mm di escursione ruota.

L'impianto frenante, completo di ABS Bosch, comprende la pinza radiale a 4 pistoncini Brembo e il disco flottante da 320 mm all’anteriore (con pinza a pistoncino singolo) e un disco flottante da 240 mm al posteriore.

Husqvarna 701 Supermoto 2016 - Scheda Tecnica

husqvarna-live-eicma-2015-pal_1396.jpg

DESIGN: Un cilindro, 4 tempi
CILINDRATA : 690 cm³
ALESAGGIO/CORSA : 102/84,5 mm
POTENZA : 49 kW (67 CV) @ 7.500 giri/m
AVVIAMENTO/BATTERIA: Starter elettrico/12 V 8,6 Ah
TRASMISSIONE : 6 rapporti
LUBRIFICAZIONE : Lubrificazione a pressione con 2 pompe olio
TRASMISSIONE PRIMARIA : 36:79
TRASMISSIONE FINALE : 16:42
IMPIANTO DI RAFFREDDAMENTO : Raffreddamento a liquido
FRIZIONE : frizione antisaltellamento APTC, comando idraulico
EMS/ACCENSIONE : EMS Keihin con RBW, doppia accensione

TELAIO : Tubolare a traliccio in acciaio al cromo-molibdeno, verniciato a polvere
SOSPENSIONE ANTERIORE : WP a steli rovesciati Ø 48 mm
SOSPENSIONE POSTERIORE : Monoammortizzatore WP con leveraggio Pro-Lever
CORSA SOSPENSIONE ANTERIORE/POSTERIORE : 215/250 mm
FRENO ANTERIORE : Pinza fissa a quattro pistoncini Brembo con attacco radiale, disco freno Ø 320 mm
FRENO POSTERIORE : pinza flottante a pistoncino singolo Brembo, disco freno Ø 240 mm ABS
ABS a due canali Bosch 9M+ (disinseribile, modalità Offroad)
RUOTE ANTERIORE/POSTERIORE: Ruote a raggi con cerchi in alluminio per pneumatici tubeless 3,50 x 17""; 5,00 x 17""
CATENA : Anello quadrato 5/8 x 1/4"

ANGOLO DI STERZO: 63°
INTERASSE : 1,480 ± 15 mm
LUCE A TERRA : 270 mm
ALTEZZA SELLA : 890 mm
CAPACITÀ DEL SERBATOIO : ca. 14 l/2,5 l di riserva
PESO : ca. 145 kg (senza carburante)

husqvarna-701-supermoto-10.jpg

";i:2;s:5411:"

Anteprima Husqvarna 701 Supermoto 2016

701-supermoto-husqvarna.jpg

Husqvarna prosegue nell'opera di lancio della sua annunciatissima 701 Supermoto presentando questo nuovo video ufficiale in cui il robusto supermotard del marchio di origini svedesi può finalmente essere ammirato in azione su una vera pista (dopo che qualche tempo fa l'avevamo intravista esibirsi sul ghiaccio con pneumatici chiodati).

Come già precedentemente annunciato, una volta terminata la passerella per i vari saloni autunnali, la 701 Supermoto comparirà nelle concessionarie europee nel mese di Novembre (quindi tra qualche settimana) mentre lo sbarco sul mercato nord-americano è previsto per il Febbraio dell'anno prossimo.

Per coloro - immaginiamo pochi - che non se ne fossero ancora accorti, la 701 Supermoto è fondamentalmente una KTM 690 SMC R 'sotto mentite spoglie': è spinta dallo stesso propulsore monocilindrico da 690 cc per cui il costruttore dichiara una potenza di 67 CV, cui si abbina la frizione anti-saltellamento APTC. Il peso a secco dovrebbe essere attorno ai 145 kg (troppo per alcuni), mentre l'ABS e il ride-by-wire dovrebbero far parte della dotazione di serie.

Husqvarna 701 Supermoto nelle concessionarie a Novembre

701-supermoto-husqvarna.jpg

Husqvarna continua a rivelare alla spicciolata nuovi dettagli riguardo la sua ormai imminente 701 Supermoto, modello che sarà svelato nella prossima tornata di saloni autunnali e che, come da ultimo aggiornamento, sarà disponibile nelle concessionarie europee già nel mese di Novembre 2015, quindi in pratica in piena concomitanza con l'EICMA 2015, che quest'anno avrà luogo dal 19 al 22 Novembre, sempre alla Fiera di Rho.

Previsto invece per Febbraio 2016 lo sbarco sul mercato nord-americano, mentre per gli altri mercati extra-europei l'avvento della 701 Supermoto avverrà più in là nel prossimo anno.

La 701 Supermoto sarà in pratica la prima moto 'stradale' Husqvarna della sua 'nuova era', iniziata dopo la vendita del marchio di origini svedesi a KTm da parte di BMW che aveva portato al trasferimento della produzione da Biandronno, in provincia di Varese, in Austria. Sarè spinta da una monocilindrico 690 cc raffreddato a liquido da 65,7 CV accoppiato ad una trasmissione a 6 marce, con due pompe dell'olio, sistema di gestione Keihin EMS, ride-by-wire e frizione antisaltellamento APTC. Il tutto incorniciato in in telaio a traliccio in chromo-molibdeno con sospensioni WP e freni Brembo.

Se il tutto vi suona abbastanza familiare, c'è una ragione ben precisa: come più volte sottolineate, vedi le precedenti sezioni di questo post, la 701 Supermoto è in pratica una KTM 690 SMC R sotto mentite spoglie...

Husqvarna 701 Supermoto: nuovi dettagli tecnici

701-supermoto.jpg

Husqvarna ha 'aggiornato' per l'ennesima volta il micro-sito dedicato alla 701 Supermoto, modello che punta al vasto pubblico delle patenti A2 e ispirato dal Concept 701 visto a EICMA 2013 prima di presentarsi veste 'quasi definitiva' a EICMA 2014. Ed ora, a quanto pare, pronto per rivelarsi al mondo al prossimo EICMA 2015.

Nel tentativo di mantenere alto l'interesse attorno alla 701 Supermoto - quasi non sapessimo si tratterà di una variante della già stra-nota KTM 690 SMC R - il marchio di origini scandinave ha diffuso ieri altre informazioni sul modello che, in pratica, non rivelano granché, ma andiamo comunque ad elencarle in sequenza per dover di cronaca.

Il motore avrà 3 mappature e sarà un mono SOHC raffreddatoa liquido con valori di uscita di 67 Cv a 7.000 giri/min e 67 Nm di coppia a 6.500 giri/min, con valvola di aspirazione a stelo cavo in acciaio da 40 mm, valvole di scarico da 34 mm e doppia candela. La trasmissione sarà a 6 rapporti con frizione APTC anti-saltellamento e l'acceleratore Ride-By-Wire.

Il telaio sarà in acciaio al cromo-molibdeno di elevata qualità, il serbatoio portante in poliammide e nella sezione posteriore mentre l'affusolato forcellone in alluminio pesa solo 3,9 kg. All'anteriore ci sarà una forcella WP da 48 mm con piastre anodizzate e corsa di 215 mm, al posteriore gli ammortizzatori sempre WP con corsa da 250 mm. Per quanto riguarda i freni, coordinati dall'ABS Bosch, all'anteriore troviamo un disco flottante singolo da 320 morso da una pinza radiale a 4 pistoncini e dietro un disco da 240 mm accoppiato a una pinza a pistoncino singolo.

Le ruote raggiate tubeless anodizzate nero da 17" saranno dotate di coperture Continental ContiAttack Supermoto (120/70 davanti, 160/60 dietro). L'arrivo nelle concessionario è già previsto per la fine del 2015, il prezzo resta ancora incerto ma non dovrebbe discostarsi molto da quello della gemella austriaca, per cui vengono richiesti quasi 9.000 euro.

701-husky.jpg ";}}

  • shares
  • Mail