SBK, Van der Mark: "Guintoli scontento? Può andarsene"

Frecciatina del talento olandese del team Pata Honda WSBK all'iridato compagno di squadra, insoddisfatto della CBR1000RR Fireblade.

pata-honda-2015.jpg

Dopo aver conquistato il titolo WSBK dello scorso anno con Aprilia, il francese Sylvain Guintoli è passato in inverno al team Pata Honda World Superbike, ma la sua difesa della tabella numero 1 di Campione del Mondo è stata decisamente fallimentare: dopo 8 dei 13 rounds in programma quest'anno, il transalpino è solo sesto in classifica a circa 250 punti dal leader Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) senza aver mai assaporato la gioia del podio (che nel 2015 aveva conquistato 16 volte con 5 vittorie).

Comprensibilmente, Guintoli non è affatto soddisfatto del rendimento della sua Honda CBR1000RR Fireblade - moto che già da qualche anno non è nel novero delle migliori della SBK - e nel paddock si rincorrono già da tempo le voci che lo vorrebbero vicino al divorzio dal team olandese al termine dell'attuale stagione.

honda-sbk-2015.jpg

Interrogato sulla questione da MCN, il 22enne olandese Michael Van der Mark - compagno di squadra di Guintoli e a podio quest'anno nella 'sua' Assen - ha risposto che se il francese non è soddisfatto della sua attuale situazione, farebbe bene ad andarsene:

"Se lui non è felice, dovrebbe andarsene. Se trova una sfida migliore, dovrebbe raccoglierla. Io farei esattamente la stessa cosa. E' così che la penso. Mi piace molto averlo come compagno di squadra, ma in fin dei conti tutti dobbiamo correre solo per noi stessi. Sylvain ed io abbiamo stili di guida molto diversi, ma sappiamo apprendere le cose migliori l'uno dall'altro. Ed è bello avere in squadra un pilota con uno stile di guida diverso dal tuo."

2015-vdmark.jpg

  • shares
  • Mail