SBK Misano 2015: vacanza di due gare cercasi per Johnny Rea

Altro giro, altra corsa. Cambiano le piste, nel mondiale SBK, ma Johnny Rea è sempre sul podio, secondo ad andar male. A Misano sono arrivati per lui un'altra vittoria ed una piazza d'onore.

2015-jonathan-rea-sbk-misano.jpg

E' come un disco rotto, ormai. In ogni week-end di gara in cui corrono le Superbike, Johnny Rea allunga sugli avversari. Dopo i due round di Misano, il vantaggio del nord irlandese sul suo più diretto inseguitore, il compagno di squadra Tom Sykes, è adesso di 133 punti.

Il capoclassifica potrebbe staccare la spina dal circus delle derivate di serie per tre mesi, saltando così gli appuntamenti di Laguna Seca (19 Luglio) e Sepang (2 Agosto, con Max Biaggi forse ancora in pista), tornando per Jerez (20 Settembre) e si presenterebbe alle FP1 sulla pista spagnola con più di una manche di vantaggio su chiunque.

hi_r08_misano_rea_gb44191.jpg

Ci si ritrova pertanto a celebrare ancora la domenica di gare di un pilota veloce, ma anche lucido nel gestire il tutto, a cominciare dagli avversari, che ha nuovamente lasciato sfogare, salvo riprenderli come se si stesse giocando al gatto con il topo, per poi infilarli, come ha fatto, ad esempio, in Gara due, quando Davide Giuliano ha passato Sykes e lui ha fatto altrettanto, mettendosi in scia al pilota Ducati per impedirgli una fuga.

Nel primo round Tom è stato imprendibile, a meno di correre rischi inutili, che si sarebbero potuti trasformare in uno zero in classifica, e così Rea non ha insistito nel volerlo andare a prendere ad ogni costo, con il risultato che il compagno è andato meritatamente a vincere, ma lui ha portato a casa un sempre molto utile secondo posto.

Jonathan da Larne... colui che, almeno nella stagione 2015, quando va male, arriva secondo. Gli è successo cinque volte, da inizio anno, ed infatti è in ritardo di 25 punti sul percorso netto. Sì, perché su 16 gare, con ieri ha portato ad 11 le sue vittorie. Nessuno riesce a mettere sistematicamente insieme non meno 45 punti a week-end.

Così, pur se con ancora 250 punti da assegnare, anche le residue ambizioni di titolo di Tom Sykes, in netta ripresa dopo un inizio di campionato sotto tono, si stanno volatilizzando in direzione del cielo del NordIrlanda.

In un campionato dove le marche italiane stanno purtroppo assistendo quasi impotenti al dominio delle Ninja, ma restano le uniche a rendere la vita più difficile alle moto della casa di Akashi, Johnny avrà poi tempo di prenotare la vacanza dal 19 di Ottobre in poi. :)

  • shares
  • Mail