SBK, Rea sbanca Portimao: "Ho una moto fantastica!"

Il nord irlandese della Kawasaki incamera altri 50 punti in Portogallo e allunga le mani sul titolo piloti del Mondiale Superbike 2015.

jonathan rea champagne

E' sempre vero che fino a quando non c'è la certezza matematica non c'è niente di sicuro, ma se l'ennesima doppietta messa a segno da Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) nel round di Portimao di ieri non ha ucciso il Mondiale Superbike 2015, poco ci manca.

Con l'ennesima domenica da 50 punti della stagione, il vantaggio in classifica del nord-irlandese della Kawasaki assume dimensioni sempre più siderali nei confronti degli avversari: arrivato a quota 330, Rea vanta 124 punti di vantaggio sul compagno di colori Tom Sykes e 131 su Leon Haslam (Aprilia Red Devils). In parole povere, 5 gare di vantaggio, con l'appuntamento di Portimao che era il 7° dei 13 in calendario quest'anno.

jonathan rea tom sykes

Su 14 gare sin qui disputate nel 2015, Rea ne ha vinte 10 ed è arrivato 4 volte secondo, e il suo entusiasmo dopo Gara-2 e più che comprensibile (con forse qualche velata critica agli ex-datori di lavoro della Honda):

"Ho una grande moto, una grande squadra intorno a me e una grande strategia per ogni fine settimana. Il mio capo meccanico Pere Riba ed io sappiamo sederci attorno a un tavolo e tirar fuori un buon set-up in funzione delle gomme. Abbiamo imparato da alcuni errori fatti a Donington e questo ci ha reso più forti qui. Io sto guidando bene, ma anche perché ho gli strumenti per farlo. Quindi devo dare grande merito a tutti i miei meccanici per aver lavorato così duramente, e anche a Kawasaki in Giappone, perché continuano a sviluppare il progetto, visto che anche nel test di domani [oggi2] avremo qualcosa di nuovo da provare. Ora sappiamo dov'è il limite e oggi abbiamo fatto due buone gare. Il vantaggio di punti è tanto dopo questo round, ma cercherò di non cambiare il modo in cui sto guidando."

jonathan rea rettilineo

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: