TT2015: Michael Dunlop scarica Yamaha e passa a BMW

Clamoroso dietro-front del fuoriclasse nord-irladese: abbandonata la nuova R1 di Milwaukee Yamaha per tornare in sella alla S1000RR.

Sull’Isola di Man è attualmente in corso l’ultima giornata della ‘Practice Week‘, la tradizionale settimana di prove libere in preparazione al Tourist Trophy 2015 (e già funestata dal decesso del 32enne pilota francese Franck Petricola), e a soli 2 giorni dalla prima gara (quella delle Superbike, in programma sabato mattina) una notizia assolutamente clamorosa ha sconvolto tutto il paddock di Manx, come un fulmine a ciel sereno: Michael Dunlop, uno dei favoritissimi per il più importante evento del Road Racing del pianeta, ha infatti annunciato tra lo stupore generale la separazione dal team Milwaukee Yamaha, che lo aveva messo sotto contratto a Gennaio per gareggiare al TT con la nuova e pubblicizzatissima Yamaha YZF-R1 2015.

Il 26enne fuoriclasse nord-irlandese, 11 volte vincitore al TT e ‘asso piglia-tutto‘ delle ultime edizioni, correrà invece le gare della Superbike e del Senior TT con la BMW S1000RR del team Buildbase BMW di Stuart Hicken. Nelle prove libere di questi ultimi giorni, Dunlop ha fatto la sua miglior prestazione sul Mountain Course a 124,519 mph di media, distantissimo dalle 128,641 mph fatte registrare da Bruce Anstey con la Honda Fireblade del team Valvoline Padgett.

2015 michael dunlop yamaha

Queste le parole con cui Dunlop ha accompagnato l’annuncio:

“Non posso ringraziare abbastanza Shaun Muir [boss di Milwaukee Yamaha] per il suo supporto nell’avermi portato in questo team e sono sinceramente dispiaciuto per essere arrivato al punto di prendere questa decisione, ma purtroppo credo che non abbiamo avuto abbastanza tempo nelle sessioni di prove al TT per essere veramente competitivi e portare la moto al livello di cui abbiamo bisogno per vincere le gare.”

Secondo quanto riportato da MCN, nelle prime prove sull’Isola di Man la nuova R1 avrebbe sofferto di un problema tecnico rivelatosi più difficile del previsto da risolvere: dell’olio pompato nell’airbox alle alte velocità. Lo stesso inconveniente si sarebbe verificato anche sulla R1 del team MarTrain di Dean Harrison, e l’impossibilità di risolverlo in tempi brevi sarebbe stata la proverbiale ‘ultima goccia‘ per Dunlop.

michael dunlop tt2015 yamaha r1

Voci in merito a un possibile divorzio tra Dunlop e Milwaukee Yamaha erano iniziate a circolare dopo l’ultima North West 200, con il pilota di Ballymoney che sarebbe rimasto fortemente contrariato per le sue deprimenti prestazioni in sella alla nuova R1 in quella che lui considera la sua ‘gara di casa‘. Era tuttavia difficile dar ulteriore credito a questi rumors dopo l’arrivo di Dunlop a Manx con la squadra.

Anche se si tratta di una situazione estremamente imbarazzante, va comunque sottolineato come il team Milwaukee Yamaha, che gode del supporto ufficiale della casa giapponese in British Superbike, non godeva di tale privilegio per il suo impegno nel Road Racing – come ci aveva spiegato a suo tempo Andrea Dosoli in un intervista esclusiva a Motoblog).

Il campione irlandese fa quindi immediato ritorno al team Buildbase BMW, con il quale aveva colto due vittorie nelle classi 1000 cc nel TT dello scorso anno: avrà a disposizione solo una sessione di prove con la S1000RR prima delle qualifiche e della gara delle Superbike di sabato. Dunlop correrà con BMW anche la gara delle Superstock, mentre sarà in sella a una Honda CBR600RR nelle due gare della Supersport.

2015 michael dunlop yamaha milwaukee

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Gare

Segui tutte le gare di moto con motosblog, dal Motogp al SBK con i nostri speciali in tempo reale, i commenti, le anticipazioni, le interviste dei piloti, le foto e le video per vedere e rivedere le gare da non perdere.

Tutto su Gare →