Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee

Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee

Triumph Motorcycles ha donato una edizione limitata “Diamond Jubilee” della sua Bonneville all’associazione The Queen Elizabeth Diamond Jubilee Trust come segno di riconoscenza per celebrare i 60 anni del regno di Sua Maestà la regina Elisabetta II. Lord Digby Jones, presidente di Triumph Motorcycles, ha consegnato la Bonneville speciale al presidente dell’associazione, l’ex primo ministro Sir John Major. A guardarli insieme sulla Bonnie, nessuno dei due sembra essere un provetto motociclista, colpa forse degli abiti troppo formali, e pare anche che non abbiano neppure la patente della moto, ma poco importa, quello che importa sono gli intenti benefici dell’iniziativa.

La Bonneville Diamond Jubilee è una edizione limitata prodotta in soli 60 esemplari, tanti quanti gli anni di regno di Elisabetta II, e sfoggia una livrea unica verniciata in argento con grafiche che rappresentano la Union Jack e gli stemmi del Jubille, oltre che un carter catena cromato e una placca numerata sul manubrio; il motore è il collaudato bicilindrico parallelo raffreddato ad aria da 865 cc con 68 cavalli. Verrà messa all’asta e i proventi utilizzati per i progetti del Queen's Diamond Jubilee, annunciato ufficialmente il 6 febbraio 2012, i cui scopi sono quelli di supportare organizzazioni e progetti nelle nazioni del Commonwealth che si occupano di assistenza e cure per i malati e di promuovere iniziative per l’educazione dei più giovani. Le 60 moto sono state realizzate dal dealer Staffordshire Triumph con la collaborazione di Farrout Paintwork, che ha realizzato le grafiche sul serbatoio, e col benestare della casa madre.

Triumph non è nuova a iniziative di questo tipo, visto che fin dal 1959 produce modelli commemorative legati alla Casa Reale. Celebre fu la Bonneville Silver Jubilee del 1977, che fu realizzata per festeggiare il 25° anniversario del regno. La moto era basata sulla Bonneville 750 e personalizzata in modo simile, con finiture rosse, bianche e azzurre su base argento, con in più i coperchi laterali del basamento cromati e una coppia di ammortizzatori posteriori a gas Girling.

Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee
Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee
Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee
Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee
Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee
Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee
Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee
Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee
Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee
Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee
Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee

Dei 2400 esemplari costruiti, un migliaio fu venduto nel Regno Unito, altrettanti in USA e circa 400 nel resto del mondo. Oggi la Bonneville è ancora il modello di punta della Casa e, con l’asta per la Diamond Jubilee, Lord Digby Jones conta di raccogliere una bella somma da destinare al Trust. Chissà se un giorno anche in Italia riusciremo a fare una versione speciale di una Guzzi o di una Ducati da regalare a qualche nostro governante per ringraziarlo del lavoro svolto a servizio della patria?

Difficile? Diciamo pure impossibile! Una cosa è certa, se la moto in questione fosse destinata a finire nelle mani di un governante italiano onesto, dovrebbe essere costruita a tiratura super limitatissima, altro che 60 pezzi! God save the Queen!

Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee
Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee
Triumph Bonneville Limited Edition Diamond Jubilee

  • shares
  • Mail