Test MotoGP: bene il team Ducati

Ducati MotogpPrima giornata dei test Motogp sul circuito di Losail e subito la Ducati parte con il piede giusto.

Estremamente positivo Casey Stoner, terzo tempo assoluto con un 1'56.964, che pare apprezzare molto il comportamento della GP7 su questo tracciato. Lo scorso anno fu proprio Casey ad aggiudicarsi la pole position con un tempo di 1'55.683, un tempo non così distante se pensiamo che oggi era il primo giorno di test ed i piloti hanno utilizzato gomme da gara.

Molto bene anche la prima guida del team Ducati, Loris Capirossi, autore del settimo tempo con un 1'57.360 ma vittima, a pochi minuti dal termine della sessione, di una innocua scivolata alla prima curva.

Entrambi i piloti si sono trovati a loro agio sulla nuova moto, un segnale positivo per l'adattabilità della GP7 su varie tipologie di tracciato, come quelle degli ultimi test.
Seguono le dichiarazioni dei due piloti ufficiali.


Casey Stoner
Casey Stoner
Casey Stoner


Dice Casey Stoner, che ha effettuato 56 giri totali: "E' stata una giornata molto positiva. Non sapevo cosa aspettarmi da questo test, perché pur sapendo che a Phillip Island eravamo andati forte, pensavo che quella fosse una pista particolarmente adatta alla Ducati. In realtà, anche qui, fin dalle prime uscite, gli assetti si sono dimostrati molto efficaci e, con poche modifiche, la moto andava veramente bene. Abbiamo anche fatto un ottimo lavoro con le gomme di cui sono molto soddisfatto. Ho un leggero "chattering" ma non mi infastidisce più di tanto. In questi ultimi tre test - Sepang, Phillip Island e qui - abbiamo fatto grandi passi in avanti. Adesso ho un buon feeling con la mia Ducati, fin dai primi giri. Grazie al team che, come al solito devo dire, ha fatto un gran lavoro!"


Loris Capirossi
Loris Capirossi
Loris Capirossi


Loris Capirossi, 54 giri totali, ha così commentato: "Sono abbastanza soddisfatto di come abbiamo lavorato oggi. Abbiamo provato molte gomme e abbiamo individuato alcune cose che vanno bene anche se, in questo momento, c'è ancora da migliorare per eliminare o ridurre il "chattering" al posteriore. La moto comunque si è adattata anche a questa pista e questo è positivo. A pochi minuti dalla fine della giornata ho fatto una scivolata alla curva 1 per fortuna senza conseguenze. Sono cose che capitano quando si cerca il limite e l'importante è non farsi nulla".

via | Ducati Corse

  • shares
  • Mail
31 commenti Aggiorna
Ordina: