Roberto Locatelli: "Pronto a dar battaglia"

Roberto LocatelliDopo una stagione da vero protagonista nella 250, Roberto Locatelli è pronto a cominciare una nuova avventura in sella ad una Gilera ufficiale.

Un'occasione che il pilota campione del mondo della 125 nel 2000 non poteva certo lasciarsi sfuggire. "Mi sembra come aver ricevuto un premio alla carriera! Un riconoscimento dato ai risultati dell’anno scorso e la consapevolezza che sia Giampiero Sacchi che il Gruppo Piaggio, credono in me e alle mie potenzialità."
Essere il punto di riferimento di una scuderia, di un marchio è una responsabilità ma al tempo stesso una grande soddisfazione: “Rispetto ai team satellite ti guardi intorno e vedi persone che lavorano solo per te, aziende che investono soldi e stanziano budget importanti su un progetto del quale tu, sei quello che deve concretizzarlo nei risultati."
Massimo Biagini, il capo tecnico della svolta in Aprilia, lo seguirà in questa sua nuova avventura: "Lo scorso anno ha saputo adattare delle modifiche al mio stile di guida e posizione in moto, la situazione è cambiata e i risultati mi hanno portato qui. Sono felice di averlo con me anche quest’anno e sono veramente soddisfatto per la squadra che siamo riusciti ad allestire. Questo mi da più serenità e sicurezza."

Il rapporto con il compagno di squadra Marco Simoncelli: "Con Marco ci conosciamo poco ma per quello che ho visto sono convinto che abbia delle grandissime potenzialità. In questi giorni passati insieme in occasione dei test in Spagna, ho avuto l’impressione di trovarmi davanti un ragazzo educato cosa non sempre facile da trovare nel nostro ambiente."
A trentadue anni suonati il bergamasco non è più un ragazzino, ma la voglia è quella degli esordi: "In questa stagione so che dovrò impegnarmi al massimo e lavorare tanto, ma la cosa non mi spaventa affatto. E' una occasione che nella vita di un pilota passa una sola volta e devi sfruttarla."

via | Specialmag.it

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: