FMI in campo per la sicurezza stradale

FIMNonostante migliori anno dopo anno la qualità e la sicurezza di strade e veicoli, i dati relativi agli incidenti restano comunque allarmanti. Nel corso del 2005 ogni giorno ci sono stati in media 256 incidenti nei quali è rimasto coinvolto un motoveicolo o un ciclomotore, causando 5 morti e 295 feriti.

Il totale su base annua è di 93.320 incidenti stradali (il 41% del totale degli incidenti) in cui è presente un mezzo a due ruote, che hanno causato la morte di 1.852 persone ed il ferimento di 107.670. Cioè il 34% del totale dei morti e dei feriti causati da sinistro.

Paolo Sesti, Presidente della FMI, ha firmato il ''Charter Europeo sulla Sicurezza Stradale'', documento con il quale la Federazione Motociclistica Italiana si impegna a sensibilizzare i motociclisti e a continuare nell'opera di sensibilizzazione e prevenzione già da tempo in atto.

Continua nel frattempo l'iniziativa sull'educazione stradale atta a formare da un punto di visto pratico e teorico i giovani studenti sulle regole fondamentali da rispettare una volta saliti in sella ad un motociclo. Raccomandiamo a tutti la massima prudenza in strada. Tanto gas si, ma solo in pista.

via | Federmoto.it

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: