Prosegue il dominio Ducati a Phillip Island

Nella seconda giornata di test MotoGP in programma sulla pista di Phillip Island, prosegue il dominio delle rosse di Borgo Panigale. Ad ottenere il miglior tempo di 1′ 30.01 è stato ancora una volta il brasiliano Alex Barros che dimostra di aver raggiunto un’ottimo feeling con la Desmosedici GP7 del team satellite Pramac D’Antin. La

Alex Barros

Nella seconda giornata di test MotoGP in programma sulla pista di Phillip Island, prosegue il dominio delle rosse di Borgo Panigale.
Ad ottenere il miglior tempo di 1′ 30.01 è stato ancora una volta il brasiliano Alex Barros che dimostra di aver raggiunto un’ottimo feeling con la Desmosedici GP7 del team satellite Pramac D’Antin.
La giornata è stata caratterizzata da condizioni climatiche ottimali che hanno permesso ai piloti in pista di svolgere al meglio il lavoro di messa a punto delle moto.
Dietro Barros la coppia ufficiale Ducati, Loris Capirossi e Casey Stoner vicinissimi tra di lori, pochi millesimi e staccati di pochissimo dal leader brasiliano.
C’è soddisfazione in casa Ducati sia da parte di Loris Capirossi, che ha provato con profitto delle nuove gomme Bridgestone – rimane suo il miglior tempo della giornata con gomme da gara – continuando spedito i test sulla sua Desmosedici, sia da parte di Casey Stoner, che oggi ha completato due long run da dieci giri ciascuno utilizzando sempre le stesse gomme con un ottimo passo e ha fatto registrare il secondo miglior tempo in configurazione gara.
Quarto e primo delle Honda, Dani Pedrosa che precede Alex Hoffman. Sesto il Campione del Mondo Nicky Hayden e settimo Marco Melandri. Seguono le dichiarazioni di Barros, dei piloti italiani e la classifica. Non perdetevi la gallery fotografica aggiornata dei test.

Loris Capirossi
Loris Capirossi
Casey Stoner

“Oggi abbiamo continuato il lavoro iniziato ieri affinando in particolare la ciclistica. – ha commentato Alex BarrosAvendo già raggiunto un ottimo bilanciamento generale, abbiamo provato delle soluzioni alternative di messa a punto. Sul posteriore abbiamo provato alcuni pneumatici, individuandone uno migliore. Il passo con le gomme da gara è migliorato, ma possiamo fare ancora meglio, mentre le Bridgestone soffici mi hanno permesso di ottenere un ottimo tempo. Tutto il Team sta facendo veramente un grande lavoro e sono convinto che potremo progredire ancora. Sono molto soddisfatto della squadra, del materiale a mia disposizione e dell’ottimo risultato che fa salire il morale”.

“Oggi è stata una giornata positiva. – ha dichiarato Loris Capirossi a fine giornata – Siamo riusciti a portare a termine tutto il programma di lavoro che avevamo sia per quanto riguarda le gomme sia per il set up della moto. Adesso abbiamo raggiunto un buon equilibrio e domani, condizioni meteo permettendo, faremo una simulazione di gara completa.
Su questa pista siamo sempre andati bene, e sono contento che anche la GP7 si confermi adatta a questo circuito che è uno dei miei preferiti. Le nuove Bridgestone da gara sono un passo avanti rispetto a quelle, già buone, che avevamo qui a settembre per il GP. Domani proveremo anche delle nuove gomme da qualifica”.

Queste invece la parole di Marco Melandri, moderatamente soddisfatto: “Non abbiamo migliorato il tempo sul giro singolo ma sono soddisfatto del passo di gara. Questa mattina abbiamo lavorato bene e fin dai primi giri ho avuto buone sensazioni, poi, nel pomeriggio abbiamo fatto varie prove di assetto che non hanno dato i risultati sperati e questo ci ha un pò rallentato nel programma di lavoro. Sono comunque soddisfatto, la moto mi piace molto.
Abbiamo fatto molte prove di gomme e abbiamo deciso la strada da seguire. Abbiamo fatto tantissimi giri, 99 in tutto, e devo dire che, da un punto di vista di sforzo fisico, la 800cc è impegnativa come la mille. Nel misto veloce, per esempio, la 800cc è più veloce in curva ma pesa come la mille, quindi non è più facile”
.
TEMPI NON UFFICIALI – Giorno 2
1. Alex Barros, D’Antin Ducati 1m 30.01
2. Loris Capirossi, Marlboro Ducati: 1m 30.34
3. Casey Stoner, MarlboroDucati: 1m 30.39
4. Dani Pedrosa, Repsol Honda: 1m 30.45
5. Alex Hofmann, D’Antin Ducati: 1m 30.60
6. Nicky Hayden, Repsol Honda: 1m 30.61
7. Marco Melandri, Gresini Honda: 1m 30.70
8. Carlos Checa, LCR Honda: 1m 30.84
9. Chris Vermeulen, Rizla Suzuki: 1m 31.19
10. Shinya Nakano, Konica Minolta Honda: 1m 31.35
11. Toni Elias, Gresini Honda: 1m 31.40
12. Kenny Roberts Jnr, KR212V: 1m 31.55
13. John Hopkins, Rizla Suzuki: 1m 31.63

via | Ducati Corse
via | Gresini Racing

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →