SBK: team privati in pista a Valencia




Primo dei due giorni di test per la Superbike sul circuito Ricardo Tormo di Cheste (Valencia). A scendere in pista sono stati 4 team clienti, (Sterilgarda, DFXtreme, Alto Evolution Bertocchi e Yamaha Lorenzini) per un totale di 6 piloti.

Come da pronostico i più veloci sono stati lo spagnolo Ruben Xaus (1"36.0 con gomma da tempo) ed il nostro Michel Fabrizio (1"37.0) seguito dall'ex Honda Ten Kate Karl Muggeridge (1"38.1). I tempi piuttosto alti rispetto a quelli fatti registrare dai top team sono principalmente dovuti alle vecchie coperture Pirelli utilizzate per i test di ieri e alle avverse condizioni metereologiche (vento e temperatura dell'asfalto di soli 10 gradi).

Eccovi le impressioni dei piloti del team veneto DFXtreme dopo la prima sessione di prove.

Michel Fabrizio: "Da quanto so la settimana scorsa era ancora estate invece oggi qua siamo alle porte dell'inverno! Abbiamo comunque fatto un buon lavoro. Il motore ha uno step di evoluzione importante tanto che ora è molto potente.

Dobbiamo lavorare sull'elettronica in quanto per il momento è utile solo dopo 10 giri quando la moto inizia a scivolare mentre con gomme fresche innesca qualche sbandata di troppo. Sono molto contento che sia Steve il mio compagno di squadra in quanto abbiamo uno stile molto simile e possiamo in questo modo raggiungere più velocemente la piena competitività.
"

Steve Martin: "E' la prima volta che provo seriamente la moto, il brevissimo test di Magny Cours è servito solo a prendere le misure per regolare l'assetto e poco più. Il potenziale è altissimo, la moto spinge tanto ma è indietro nella messa a punto della ciclistica. Grazie al lavoro del mio team siamo arrivati a trovare un set up soddisfacente ma ripeto il margine per migliorare è ancora molto alto . Ho girato in 1"38 alto ma non mi sono preoccupato più di tanto, abbiamo ben altro a cui pensare al momento."

via | Gonbike

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: