La Ducati vuole Melandri

Melandri e Gresini Gp di Phillip Island 2006


Ducati avrebbe offerto sei milioni di euro a Marco Melandri, ovvero tre all’anno per un contratto biennale.

La cosa ha messo in seria difficoltà il team manager Gresini, che ha un opzione sul numero 33, ma non la possibilità economica per una trattativa al rilancio.

L'offerta è stata presentata durante il Gp di Phillip Island e Ducati non fa mistero di volere due prime guide sulla rossa.

Il team Honda ha tempo fino a settembre per rilanciare o almeno pareggiare l'offerta e poter tenere il pilota.

Gresini che al momento non è coperto da un grosso sponsor non le manda a dire ai ragazzi di Borgo Panigale:

"Con Gibernau spararono in alto per far lievitare l'ingaggio e l'anno successivo me lo portarono via.

Adesso stanno facendo la stessa cosa con Marco!
".

Al team manager italiano potrebbe però arrivare l'aiuto dell'HRC.

Sconti sul materiale e una seconda guida pagata, magari un giapponese come Hiroshi Aoyama, che però non vale il nostro Marco.

Smentita dallo stesso Gresini, la possibilità di avere il secondo team Ducati tagliando fuori D'Antin.

Nel caso l'affare Melandri andasse in porto, probabilmente per Gibernau ci potrebbe essere un futuro alla Kawasaki, visto che a quanto riporta Racergp Shinya Nakano andrebbe a sostituire Makoto Tamada che verrebbe a sua volta dirottato in Superbike.

via | GPone

  • shares
  • Mail
46 commenti Aggiorna
Ordina: