SBK: Kagayama e Toseland vincono al Lausitz

sbk lausitz 2006 gara2


Risultato a sorpresa nel round tedesco del Mondiale Superbike all’EuroSpeedway Lausitz.

L’australiano della Ducati Troy Bayliss aveva la possibilità di festeggiare il secondo titolo iridato con due prove d’anticipo ma ha fallito l’obbiettivo e dovrà attendere la consacrazione almeno fino al prossimo round che si corre ad Imola il 1 ottobre.

Bayliss, autore del giro record in prova, è partito a razzo in gara 1 ma è scivolato al quinto giro perdendo la ruota dei rivali Noriyuki Haga (Yamaha) e James Toseland (Honda).

Il ducatista è tornato velocemente in pista con la F06 praticamente intregra riuscendo, dopo una travolgente rimonta, a tagliare il traguardo in settima posizione.

Nella seconda manche, vista la brutta esperienza precedente, si è messo in scia degli stessi Toseland e Haga ma senza rischiare nulla per attaccarli e il terzo posto finale non gli è stato sufficiente per chiudere la partita.

Il vantaggio comunque è talmente ampio – 87 punti su Haga, 93 su Toseland – che la festa è soltanto rinviata a imola!


Bayliss lausitz 2006


Gara1

Sette giorni prima in Olanda la Suzuki era incappata in un clamoroso rovescio ma gli uomini in giallo si sono presi pronta rivincita.

Soprattutto grazie a Yukio Kagayama che ha vinto gara dopo un portentoso recupero.

Al primo giro il giapponese era solo settimo ma nel finale si è sbarazzato del compagno di squadra Troy Corser e del connazionale Haga centrando la terza vittoria stagionale.

Toseland ha compiuto una fuoriuscita nell’erba a quattro giri dalla fine arretrando in nona posizione.

Il primo pilota europeo all’arrivo è stato Lorenzo Lanzi, seconda guida Ducati che all’ultimo giro ha dovuto cedere il settimo posto a Bayliss per ordine di scuderia.

Gara2

L’altra grande sorpresa della giornata è venuta dal 26enne britannico James Toseland che dopo la difficile gara 1 è risorto nella seconda guidando il gruppo per quasi tutta la distanza.

Haga ha fatto i numeri per attaccarlo nel finale, ma il campione del Mondo 2004 ha resistito regalando alla Honda la seconda vittoria della stagione.

Kagayama, in crisi d’assetto, è arrivato quarto dietro Bayliss e grazie alla scivolata di Barros.

Sulla pista dove aveva trionfato lo scorso anno Lanzi ha chiuso al sesto posto precedendo la Kawasaki di Nieto e Michel Fabrizio (Honda) ritiratosi in gara 1.

Troy Corser, campione 2005, è arrivato terzo in gara 1 ma nella seconda è partito in anticipo e dopo aver scontato la penalità ha concluso quattordicesimo.

Arrivo gara1:

1 Kagayama

2 Haga

3 Corser

4 Pitt

5 Barros

6 Muggeridge

7 Bayliss

8 Lanzi

9 Toseland

10 Nieto

11 Walker

12 Laconi

13 Neukirchner

14 Martin

15 Xaus

Arrivo gara2:

1 Toseland

2 Haga

3 Bayliss

4 Kagayama

5 Muggeridge

6 Lanzi

7 Nieto

8 Fabrizio

9 Xaus

10 Walker

11 Abe

12 Martin

13 Jones

14 Corser

15 Nakatomi

Via | SBK

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: