MotoGP: Suzuki annuncia con ufficialità il ritiro dalla MotoGP

Suzuki GSV-R MotoGP 2011

Suzuki ha confermato ufficialmente il ritiro dalla classe MotoGP con effetto immediato per i prossimi due anni. Sono passati rumors e tante mezze parole ma alla fine la casa di Hamamatsu ha deciso di gettare la spugna lasciando anche la massima categoria prototipi, dopo aver lasciato ufficialmente nello scorso anno quella per le derivate di serie.

Secondo il volere dei giapponesi, questo sarà soltanto un ritiro temporaneo, infatti è stata confermata l'assenza per il 2012 e 2013, ma ci sarà il ritorno nel 2014 con una moto 1000cc in grado di competere con la concorrenza. Diversamente, se fosse rimasta anche il prossimo anno in pista, avrebbe corso con la stessa 800 guidata quest'anno da Alvaro Bautista.

"Suzuki Motor Corporation ha deciso di sospendere temporaneamente la partecipazione al FIM Road Racing Grand Prix MotoGP dal 2012. Questa sospensione è dovuta alle circstanze causate dalla prolungata recessione nei paesi sviluppati, una crescita del valore storica dello Yen e diversi disastri naturali. Sperando di tornare nel 2014 in MotoGP, Suzuki si focalizzerà sullo sviluppo di un nuova moto per questa categoria, mentre continuerà il programma motocross e il supporto dell'attività road racing con l'impiego di moto di serie per avere l'omologazione FIM e una collaborazione nello sviluppo di parti racing"

Tutti i rumors riguardo un impegno di Randy de Puniet dopo i convincenti test di Valencia e il ritorno di John Hopkins scoppiano in una bolla di sapone, non ci saranno le celesti Suzuki Rizla e il campionato sarà un gioco a tre fa le sole Yamaha, Honda e Ducati. Questa brutta notizia si aggiunge alla fresca conferma di ritiro anche del team Suzuki Alstare dalla SBK, si preannuncia un anno difficile questo 2012.

Suzuki GSV-R MotoGP 2011
Suzuki GSV-R MotoGP 2011
Suzuki GSV-R MotoGP 2011
Suzuki GSV-R MotoGP 2011

  • shares
  • Mail
49 commenti Aggiorna
Ordina: