Team Italia Moto3, Ferrari: "test prezioso, non siamo ancora al nostro limite"

Tre giorni di Test impegnativi per il San Carlo Team Italia sulla pista spagnola di Jerez de La Frontera.

San Carlo Team Italia Moto3 - Jerez 2014

Il San Carlo Team Italia Moto3 ha portato a termine tre giorni di test sul tracciato spagnolo di Jerez de La Frontera. Tre giorni di Test IRTA collettivi disputatisi in settimana in previsione della stagione 2014 del Campionato del Mondo Moto3. Prove che hanno evidenziato al comando della graduatoria dei tempi l'australiano Jack Miller (1'46"046). La compagine diretta dal Team Manager Virginio Ferrari ha individuato nuove soluzioni per consentire ai piloti di migliorar progressivamente l'affiatamento con le rispettive Mahindra MGP3O.

Incappato nell'inaugurale giornata di attività in una rovinosa caduta senza conseguenze alla curva 4, il Campione europeo Moto3 2012 Matteo Ferrari non si è perso d'animo riuscendo a completare nei tre giorni 74 giri, vantando un miglior riferimento cronometrico personale in 1'48"831. Il secondo pilota, Andrea Locatelli (Campione italiano Moto3), all'esordio assoluto a Jerez ha dedicato gran parte del tempo a disposizione per scoprire le peculiarità del tracciato andaluso: ben 145 i giri percorsi (pari a 641 chilometri) con un miglior tempo in 1'49"748, evidenziando un miglioramento di quasi 2" rispetto al primo giorno di attività in pista.

Come confermato dallo stesso Virginio Ferrari sono stati tre giorni di prove preziose per i piloti italiani. I tempi sono ancora alti ma lo scopo era trovare l'affiatamento tra moto e squadra, tecnici e meccanici. I piloti stanno lavorando con grande entusiasmo. Ferrari, nonostante qualche inconveniente tecnico, ha mostrato una buona progressione cronometrica. Per Locatelli, all'esordio su circuito spagnolo impegnativo, ci vorrà invece più tempo. In manager ha confermato che gli obiettivi prefissati dalla squadra sono stati parzialmente raggiunti e che verrano portati a termine nelle prossime prove in programma sempre a Jerez. Il commento dei piloti.

Matteo Ferrari (Mahindra MGP3O #3) 27° in 1'48"831

"L'esperienza maturata in questi tre giorni di test ci servirà per il prosieguo della stagione. Martedì sono caduto alla curva 4, ma è stata soltanto una piccola battuta d'arresto: già all'indomani con la squadra abbiamo proseguito il programma di lavoro trovando diversi spunti interessanti in termini di messa a punto. In particolare questa mattina siamo riusciti a trovare un buon compromesso nei settaggi del cambio e per far render meglio la moto secondo le nostre esigenze. Ad ogni modo sono stati tre giorni di lavoro importante; torneremo qui a Jerez il prossimo mese di marzo con l'obiettivo di dar seguito ai progressi evidenziati finora".

Andrea Locatelli (Mahindra MGP3O #55) 33° in 1'49"748

"Per me è stata la prima volta in pista a Jerez: un circuito tecnico in cui bisogna esser completamente a posto per arrivare al limite, ancor più nei settori veloci. Inizialmente abbiamo fatto un pò di fatica, ma già nel secondo giorno di prove abbiamo mostrato una buona progressione cronometrica. Stiamo lavorando sodo per prepararci al meglio in vista della prima gara: da qui ai prossimi test continuerò ad allenarmi senza soste per raggiungere gli obiettivi prefissati con tutta la squadra".

  • shares
  • Mail