Morbidelli Concept by Davide Godino

Interessante concept grafico che ipotizza il ritorno alla ribalta di un'altro glorioso marchio italiano oggi scomparso.

Morbidelli Concept by Davide Godino

L'accattivante concept grafico proposto in queste immagini è la 'visione' di un possibile nuovo modello Morbidelli proposta da un nostro lettore, Davide Godino, studente di Transportation Design presso l'Istituto d'Arte Applicata e Design (IAAD) di Torino. Dopo una ricerca di carattere stilistico e storico sulla indimenticata casa pesarese - che negli anni 70 fece incetta di titoli nazionali e mondiali nelle classi 125 e 250 - la scelta per una possibile nuova Morbidelli è caduta comprensibilmente su una sportiva di piccola cilindrata, idealmente da 125 e/o 250 cc, un prodotto che potrebbe sicuramente sfruttare al meglio il retaggio storico-culturale del brand.

Per la realizzazione di questo concept, il suo creatore ci ha confidato di aver preso spunto dall'impostazione del telaio e del motore della Yamaha YZF-R125, una scelta ovviamente affatto casuale ma improntata al raggiungimento di un obiettivo ben preciso: quello di realizzare un prodotto 'entry level' caratterizzato da un buon rapporto qualità/prezzo. Ed è evidente che la piccola sportiva di Iwata costituisce un eccellente esempio in tal senso. Le linee della carenatura, naturalmente, si propongono di riportare alla mente lo stile delle vecchie Morbidelli da competizione degli anni 60-70, specialmente per quanto riguarda la visuale laterale.

Morbidelli ha innegabilmente lasciato un segno indelebile nella storia del motociclismo, italiano e non solo, ma è ormai da oltre 20 anni che non si registrano novità a riguardo. L'ultimo 'segnale di vitalità' risale ormai al lontano 1992, quando venne presentata l'incredibile Morbidelli V8, disegnata da Pininfarina, spinta da un V8 da 850 cc e dal prezzo semplicemente mostruoso: 120 milioni delle vecchie lire.

Tra l'altro, solo un paio di settimane fa, ci eravamo imbattuti in un altro interessante concept grafico ad opera di Giuseppe Leale - anche lui studente allo IAAD di Torino - che ipotizzava il ritorno in auge di un altro brand storico, Mondial, grazie a una nuova sportiva 600 cc costruita attorno al 4 cilindri in linea della Honda CBR600RR.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: