Troy Bayliss, BMW, Ducati, Peugeot e Sym al MotoDays 2011

Alcune immagini storiche del campione australiano Troy Bayliss

Ancora novità riguardanti il MotoDays 2011, il Salone Moto e Scooter del Centro-Sud Italia in programma dal 10 al 13 marzo alla Fiera di Roma. Dopo i confermati Michel Fabrizio, Ayrton Badovini e Niccolò Canepa, è in arrivo in Fiera anche il pluricampione del mondo Superbike, Troy Bayliss.

Sabato 12 e domenica 13 marzo, Troy arriverà in Fiera di Roma come ospite. “Sono sempre contento di tornare in Italia, specialmente dopo le tante mail ricevute che mi hanno fatto sentire così amato - ha detto Bayliss - incontrare i miei tifosi mi dà una grande carica e ringrazio Motodays in Fiera Roma per avermi concesso questa grande opportunità. Essere chiamato come ospite è per me un onore grandissimo e partecipare ad un evento motociclistico di questo rilievo mi rende davvero felice. Ragazzi, ci vediamo a Motodays 2011”.

Altre quattro importanti Case Costruttrici vanno ad aggiungersi ai numerosi produttori che hanno già confermato la loro presenza. Dopo il Gruppo Piaggio, Honda e Yamaha, a confermare la presenza a Motodays 2011 sono stati anche altri quattro marchi. BMW Motorrad e Ducati esporranno nei loro spazi i pezzi forti della gamma 2011. Per gli scooter esporranno le proprie novità Peugeot Motocycles e Sym.

Alcune immagini storiche del campione australiano Troy Bayliss
Alcune immagini storiche del campione australiano Troy Bayliss
Alcune immagini storiche del campione australiano Troy Bayliss
Alcune immagini storiche del campione australiano Troy Bayliss
Oltre a Indian Larry e Jeff Decker, a Motodays 2011 arriveranno altre due importantissime realtà della scena custom mondiale, ovvero Battistinis e Cole Foster (Salinas Boys), pronti ad esporre a Roma le loro ultime “creature”. Cole Foster è l’artista proprietario della Salinas Boys: figlio di una leggenda delle drag racing, Pat Foster, Cole crea mezzi dalle linee pulite ed eleganti. Negli anni ha creato hot rods per Sammy Hagar del gruppo musicale Van Halen, per Mike Ness dei Social Distortion e per Kirk Hammet dei Metallica e nel 2001 ha realizzato la sua prima custom a due ruote, la Blue Bike, ispirata allo stile classico.

I suoi disegni sono senza tempo e l’attenzione ai dettagli, unita alla cura artigiana danno ai suoi mezzi la qualità apprezzata dagli appassionati di tutto il mondo. La Battistinis nasce nel 1990 a Bournemouth Dorset, in Inghilterra, grazie ai fratelli Dean, Rikki e Mark Battistini, che prendono come modello Arlen Ness per trasformare
le loro amatissime Harley-Davidson e si impongono da subito sullo scenario 
europeo e americano, dando vita al così tanto imitato stile Battistinis, caratterizzato dalle linee armoniche ed eleganti. I prodotti Battistinis sono inclusi nel catalogo Ness, di cui proprio Battistinis è il più grande distributore europeo.

Sarà presentato al pubblico anche il film “Halfway to Heaven”: due amici e appassionati motociclisti decidono di mettersi alla prova con un percorso difficile e irto di pericoli, per portare un contributo tangibile al TVC "Tibetan Children's Village" che ogni giorno salva migliaia di bambini rifugiati. Il viaggio inizia e finisce a New Delhi, attraversa il Kashmir, il Pakistan e le alte vette dell'Himalaya ed è oggetto di numerosi contrattempi: pianificato solo nell'essenziale, questo raid ha portato con sé una forte dose di avventura e adrenalina. Halfway to Heaven è il risultato di un connubio creativo tra il regista Vittorio Badini Confalonieri e Fulvio Dodich, manager e appassionato biker. La produzione è di Terminal, le musiche di Giorgio Blosi e la grafica di Telegram 71.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: