Triumph Thunderbird Commander MY 2014: prezzo e caratteristiche

Svelato il prezzo e tutte le caratteristiche della Triumph Thunderbird Commander Model Year 2014

Triumph Thunderbird Commander 2014

Tutti i dettagli della nuova Triumph Thunderbird Commander Model Year 2014 che la casa inglese presenta oggi all'EICMA di Milano.

Triumph ha presentato al 71° Salone Internazionale del Motociclo di Milano (EICMA 2013) il nuovo modello 2014 della Thunderbird Commanderm, cruiser-custom confortevole ed accessibile spinta dal possente motore bicilindrico parallelo da 1.699 cc in grado di erogare 94 CV a 5.400 giri/min e 151 Nm di coppia massima già da 3.550 giri/min (è lo stesso propulsore dell’attuale Thunderbird Storm e basato sul bicilindrico parallelo della Thunderbird originale). Oggi ne è stato svelato anche il prezzo: 17.590€ f.c.. Disponibile dal prossimo mese di aprile in tutte le concessionarie ufficiali Triumph.

La potenza arriva all’asfalto tramite un tirante progressivo dell’acceleratore, iniettori sequenziali all’avanguardia e un cambio a sei rapporti dalla migliore risposta, mentre la trasmissione finale è a cinghia. Il motore naturalmente è molto importante anche per l'estetica del modello, e per questo vanno apprezzati i coprimotore cromati, ai basamenti con finitura nera e i due ampi collettori che escono dai cilindri e si ripiegano all’indietro sfociando in una coppia di larghi silenziatori dal profilo dritto, che richiamano chiaramente la tradizione Triumph.

Prosegunedo con il discorso sull'estetica della nuova Thunderbird Commander, sono comunque diversi i dettagli da sottolineare di questa cruiser-custom bassa e slanciata. Tra questi vanno sicuramente menzionati la larga piastra della forcella lucidata, le protezioni della forcella in acciaio inossidabile lucidato, gli inconfondibili doppi fari Triumph, i fregi personalizzati Commander e i supporti degli indicatori di direzione posteriori e del fanalino posteriore a LED in stile Art Deco.

Il nuovo telaio tubolare in acciaio presenta una geometria ottimizzata per mantenere una sterzata gestibile e coerente, mentre il look originale è ulteriormente esaltato dai pneumatici a sezione larga (140/75 e 17" all’anteriore; 200/50 e 17" al posteriore) montati su cerchi in lega torniti al diamante. Il reparto sospensivo è firmato Showa e si avvale di forcelle da 47 mm (con protezioni) e di doppi ammortizzatori posteriori con precarico regolabile in cinque posizioni, oltre a molle a doppio effetto ottimizzate. Per i freni invece abbiamo pinze Nissin a quattro pistoncini con dischi flottanti da 310 mm all’anteriore e pinza singola Brembo con disco da 310 mm al posteriore, naturalmente coadiuvati con il sistema ABS di Triumph fornito di serie.

La Triumph Thunderbird Commander 2014 vanta un ergonomia ottimizzata per meglio sfruttare le potenzialità del modelllo. Tra gli interventi in questo senso si segnalano le nuove selle per pilota e passeggero, che hanno un’imbottitura a doppio strato e a doppia densità e sono state ridisegnate per una miglior fruibilità. La Thunderbird Commander monta inoltre pedane realizzate in alluminio pressofuso ad alta pressione e cromato ed una leva del cambio tacco/punta regolabile. Il manubrio si sporge all’indietro per garantire alle braccia del pilota una posizione allargata ma del tutto naturale, mentre il cablaggio elettrico è integrato nel manubrio, per un look più pulito e ordinato.

Tra gli altri highlights ci sono un immobilizer con chiave codificata, indicatori di direzione con disattivazione automatica, un capiente serbatoio da 22 litri con tappo decentrato e un ricco quadro strumenti montato sul serbatoio, che include un classico tachimetro stile analogico, un indicatore livello carburante, uno schermo LCD con autonomia residua, due contachilometri parziali, contachilometri totale e orologio, con la possibilità di scorrere facilmente tutte le funzioni tramite un pulsante montato sul manubrio.

Due le colorazioni inizialmente disponibili: 'Lava Red/Crimson Sunset' e 'Phantom Black/Storm Grey'. La Thunderbird Commander sarà disponibile dalla primavera del 2014 presso i concessionari autorizzati con due anni di garanzia di fabbrica a chilometraggio illimitato, così come tutte le nuove Triumph. ancora da definire il prezzo.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: