Le moto non cadono mai da sole!

Fedeli al motto "spettacolarizzazione prima di tutto", i cugini d'america danno l'ennesimo saggio della differenza che intercorre in fatto di pubblicità, tra i loro canoni feroci e i nostri parametri addolciti. Il risultato fa davvero riflettere! Il video dello spot delle assicurazioni Allstate lo dimostra in pieno, immagini al rallentatore che non nascondono alcun particolare dei disastrosi effetti degli incidenti sui nostri amati motoveicoli. Una sorta di minipercorso evocativo, accompagnato da una musica lenta, che invita a riflettere sul destino dei poveri guidatori che si sarebbero potuti trovare in sella.

Naturalmente è difficile restare indifferenti dinanzi alla laconica dichiarazione del pay off: "Bikes never crash alone", e l'obiettivo della casa Assicurativa "può dirsi assicurato"(gioco di parole a parte). Tutta un'altra storia rispetto alle numerose comunicazioni che affollano i media italiani, dove sembra invece che l'unica preoccupazione delle compagnie sia quella di rassicurare i potenziali clienti sulla serietà dei prodotti e soprattutto delle intenzioni. Insomma a noi rifilano la storiella del "potete stare tranquilli, non abbiamo intenzione di fregarvi", mentre agli americani forniscono garanzie sulla propria salute.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: