WSBK: Noriyuki Haga ritorna alla vittoria al Nurburgring

Superbike 2010 - Nurburgring - 2a parte

Noriyuki Haga torna alla vittoria nel Mondiale Superbike sul tracciato del Nurburgring. Il pilota giapponese del team Ducati Xerox, ritiratosi in gara 1, si è rifatto in gara 2 vincendo e dominando a suon di giri veloci. Haga ha preceduto Rea e Haslam. Week end da dimenticare invece per Michel Fabrizio. Per il romano due ritiri.

Con questa vittoria, Haga ha ottenuto il 110° podio della sua carriera; solo Troy Corser ha fatto meglio con 129 ad oggi. Il giapponese ha guadagnato la sesta posizione nella classifica generale con 202 punti, Michel è decimo con 160. Ducati, guadagnando 45 punti oggi con i risultati di Nori e Carlos Checa, mantiene la terza posizione nella classifica costruttori.

La Ducati, com'è noto, lascerà la SBK a fine stagione e Noriyuki Haga è senza una moto per il 2011. Pochissime le possibilità di vederlo in sella ad una moto ufficiale, al giapponese resta qualche possibilità in un paio di squadre satellite ammesso che abbia ancora voglia di correre. Dopo ieri sembra di sì ma come si dice... "una rondine non fa primavera".

Superbike 2010 - Nurburgring - 2a parte
Superbike 2010 - Nurburgring - 2a parte
Superbike 2010 - Nurburgring - 2a parte
Superbike 2010 - Nurburgring - 2a parte
Superbike 2010 - Nurburgring - 2a parte
Superbike 2010 - Nurburgring - 2a parte
Superbike 2010 - Nurburgring - 2a parte
Superbike 2010 - Nurburgring - 2a parte

“Prima di tutto voglio dire quanto sono contento di essere tornato sul podio. - ha dichiarato Noriyuki Haga - Dopo la caduta di Gara 1 sono tornato subito al box nella speranza di riparare la moto per continuare la mia gara, ma purtroppo i silenziatori si erano danneggiati nella caduta e sono stato costretto al ritiro. Per gara 2 abbiamo modificato un po’ l’anteriore e la moto si è comportata molto meglio nella seconda manche. Ho tenuto un passo veloce per tutti i 20 giri e ce l’ho fatta! Mi dispiace per Carlos perché è sempre bello duellare con lui. Adesso vorrei ripetere la prestazione ad Imola, il circuito di casa della Ducati.”

“Una giornata nera. In gara 1 sono risalito subito in moto dopo la caduta, pensando di poter continuare e finire la gara comunque nella zona punti. - ha detto Michel Fabrizio - Poi ho capito che c’era qualche problema perché si bloccava la manopola del gas, impedendomi di aprire o chiudere correttamente, e quindi ho dovuto rientrare – è un peccato perché prima della caduta stavo recuperando e avevo un buon passo. Gara 2 non è andata per niente meglio – ho avuto una vibrazione sospetta al posteriore è sono rientrato per cambiare la gomma posteriore ma facendo questo ho perso troppo terreno e non c’era più molto da fare.”

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: