Indianapolis verrà modificato per la MotoGP 2014

La ristrutturazione verrà completata già entro la fine dell'anno e nella primavera 2014 si potranno effettuare i primi test per valutarne l'idoneità.

Lo scorso 18 agosto era stato Marc Marquez a imporsi all'Indianapolis Motor Speedway, decimo round stagionale della MotoGP. Costruito nel 1909 deve la sua fama al mitico "ovale" dove tuttora si corrono le gare della Formula Indy e della Nascar, tanto da essere conosciuto negli States come la "Capitale mondiale delle corse".

L'esordio della MotoGP in Indiana è piuttosto recente e risale al 2008 e utilizza quello già utilizzato per la F1 nel 2000, cioè una serie di varianti all'anello principale, del quale viene utilizzata solo una parte del rettilineo sud.

Ora Indianapolis cambia: non verrà stravolto ma entro dicembre il tracciato della MotoGP (che si percorre in senso antiorario) verrà sensibilmente modificato per garantire maggiore sicurezza ai piloti e maggiore visibilità al pubblico. Le curve 2, 3 e 4 (quelle dopo la partenza) verranno leggermente smussate per consentire ai piloti un ingresso più morbido nel tratto est dell'ovale, mentre anche il complesso di curve 7 (che è praticamente a 90°),8 e 9 verranno leggermente modificate per renderle più scorrevoli, idem la 15 e la 16.

Inoltre verrà steso un nuovo stato di asfalto che possa garantire un maggior grip, dopo che i piloti si eano lamentati parecchio sotto questo punto di vista dopo l'ultimo GP. I lavori termineranno a dicembre e già in primavera si correranno un paio di gare, in modo che al prossimo appuntamento col Motomondiale la pista sia già ben "impregnata" di gomma.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail