Pagelle MotoGP Aragon 2013: Marc Marquez, il travolgente “ammazza” campionato

Pagelle della MotoGP di Aragon 2013. Strepitoso Marc Marquez che allunga in classifica...

LA CORSA: s’accende. Voto 9+ Non mancano duelli, non mancano sorpassi, non mancano colpi di scena: quindi corsa fra le migliori della stagione. E c’è chi pretende la squalifica di Marquez per la manovra-limite che ha fatto saltare il sensore del TC della moto di Pedrosa con caduta conseguente. Tanto per attizzare il fuoco delle polemiche? Ce ne fossero di questi attacchi!

MARQUEZ: s’invola. Voto 10+ Il rookie della Honda (voto 10+) intasca la vittoria stagionale numero sei e sente il profumo del titolo iridato 2013. Il fenomeno non perdona e gioca tutte le carte di un mazzo che pare inesauribile. C’è chi confonde l’incoscienza con la classe. E’ l’anno di Marc, o meglio, inizia l’era di Marquez! Guai a chi l’incontra. Agli altri resta solo la lotta per il secondo posto?

LORENZO: s’arrende. Voto 9 + Il campione del mondo della Yamaha (voto 9) ci prova con la solita gran fuga iniziale ma la tattica non gli riesce e la ciambella non è dorata come a Misano. Jorge vede sfilarsi la sua corona iridata (gap salito a 39 punti) ma dimostra di essere l’unico capace di contenere la furia Marc.

PEDROSA: s’incavola. Voto 9 Stavolta la caduta è solo per sfortuna, nessun errore di Dani: il contatto in staccata della moto di Marc gli trancia il cavetto del sensore del TC con conseguente disarcionamento del pilota in accelerazione. Solo jella che fa saltare i sogni di gloria. Ennesima occasione persa. Titolo addio. Tanto di cappello a un signor pilota e a un vero gentleman.

ROSSI: s’illude. Voto 6 + Dopo le qualifiche di sabato considerate “Le migliori della stagione” e dopo il miglior tempo nel wu, il Dottore punta ad essere l’ago della bilancia nella lotta al titolo fra gli spagnoli. Ma s’illude. Davanti suonano un’altra musica e la conquista del gradino più basso del podio è grasso che cola. Il rookie della Honda è imprendibile, m anche il compagno di Marca Jorge. Tutto qui. Basta con lo “scusometro”.

BAUTISTA E BRADL: s’arrovellano. Voto 7+ I due piloti della Honda no factory mettono Rossi nella tenaglia tentando il colpaccio: ma i 9 titoli della “volpe” pesarese alla fine pesano e allo spagnolo e al tedesco resta l’amaro per il podio perduto ma la soddisfazione di averci provato.

DOVIZIOSO E HAYDEN: si perdono. Voto nc Il solito settimo e ottavo posto, i soliti oltre 40 e oltre 50 secondi di distacco! La nebbia agli irti colli sale. Anche se Borgo Panigale è in pianura. No comment.

  • shares
  • Mail
124 commenti Aggiorna
Ordina: