Carmelo Ezpeleta vuole Valentino Rossi al Sachsenring, ma la Yamaha dice no

Erano necessari come minimo tre mesi per recuperare la forma, a detta del medico che ha operato Valentino Rossi. La tibia e il perone, esposti prima e bloccati da placca e viti dopo, hanno costretto allo stop dal 5 giugno scorso, il “totoritorno” si accende fra gli addetti ai lavori.Già da Assen si parla di

Erano necessari come minimo tre mesi per recuperare la forma, a detta del medico che ha operato Valentino Rossi. La tibia e il perone, esposti prima e bloccati da placca e viti dopo, hanno costretto allo stop dal 5 giugno scorso, il “totoritorno” si accende fra gli addetti ai lavori.

Già da Assen si parla di Germania, e il GP del Sachsenring, secondo Carmelo Ezpeleta, è il momento giusto per il ritorno di Vale, appena 43 giorni dopo il suo infortunio: “Valentino correrà in Germania, come si dice da Assen, questa è una grande notizia! – e aggiunge – l’assenza di Vale è stato un esperimento non desiderato e poco reale, perchè tutto il mondo sa che si tratta di una situazione transitoria, solo quando Rossi si ritirerà si potrà parlare di campionato senza Valentino, che mancherà dall’inizio della stagione”

Il Dott. Macchiagodena aveva citato la possibilità di un recupero anche in due mesi, mentre il Dott. Costa, più dubbioso, afferma: “Nessuno gli impedisce di correre se se la sente, ma anche una banale scivolata potrebbe rovinargli la carriera nelle sue attuali condizioni”.

A calmare un pò gli animi frementi ci pensa William Favero, PR di Yamaha Racing che ha dichiarato a Sportmediaset: “La gamba è cicatrizzata, ma è chiaro che in queste condizioni non può tornare alle corse”. Troppe voci, troppi forse, e in mezzo a tutte le campane l’unica plausibile rimane quella del ritorno sicuro al GP di Brno, il giorno di ferragosto.

Insomma, tutti vogliono Vale il prima possibile in pista, e lui stesso sembra essersi stancato di stare a casa di fronte alla TV, perciò attendiamo i prossimi test in sella ad una R1, sperando che non sia una mossa troppo affrettata.

via | AS.com

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →