SBK, bocciato il ricorso Aprilia per Gara-2 di Monza: Sykes 3°, Guintoli 4°

La FIM ha comunicato la sua decisione definitiva per quanto riguarda la complessa vicenda della Gara-2 di Monza, con il terzo posto conteso tra Guintoli e Sykes dopo l'azzardato sorpasso dell'inglese alla Roggia.

Superbike 2013 - Box e Paddock Monza

A circa quattro mesi dal 'fattaccio', la FIM ha finalmente diramato il verdetto definitivo per quanto riguarda la controversia tra Tom Sykes e Sylvain Guintoli (e quindi, per estensione, tra Kawasaki Racing Team e Aprilia Racing) in merito al terzo posto della Gara-2 di Monza, assegnato in prima battuta all'inglese (che aveva effettivamente tagliato il traguardo in terza posizione), poi assegnato al francese in seguito ad un ricorso Aprilia e poi restituito al britannico dopo un contro-ricorso di KRT. A quello era poi seguito un nuovo contro-ricorso Aprilia, che ieri è stato definitivamente respinto.

L'oggetto del contendere era il contestato sorpasso di Sykes ai danni di Guintoli alla variante della 'Roggia'. I due erano in battaglia per il terzo posto, e all'ultimo giro il francese usciva in modo non impeccabile dalla ‘prima variante’ dopo un attacco fallito a Melandri: Sykes ne approfittava per superarlo in accelerazione lungo il curvone Biassono, ma alla staccata successiva - quella della Roggia, appunto - Sykes arrivava lungo ma approfittava della via di fuga 'asfaltata' per mantenere la sua velocità e ritornare in pista davanti al transalpino, manteneno la posizione fino al traguardo.

Il dibattimento sul caso si è svolto lo scorso 13 Luglio nella sede FIM di Mies, in Svizzera, dove sono stati ascoltati i rappresentanti delle due parti. La Commissione Disciplinare Internazionale (CDI) della FIM, nella persona del giudice unico Jan Stovicek (Repubblica Ceca), ha quindi respinto il recorso Aprilia contro la decisione finale dei commissari di Monza, che in ultima istanza avevano assegnato il terzo posto a Tom Sykes. Secondo le motivazioni rilasciate dalla CDI, Sykes non avrebbe infranto il regolamento in quanto avrebbe utilizzato il percorso indicato e corretto per rientrare in pista dopo il 'lungo'.

Per effetto della decisione, le classifiche piloti e costruttori del Mondiale SBK non subiranno quindi alcuna modifica: alla vigilia del round di Istanbul, Sykes rimane in testa alla prima con un solo punto di vantaggio su Guintoli (287 a 286, con Marco Melandri al terzo posto a quota 257), mentre Aprilia rimane in testa alla seconda con 28 punti di vantaggio su Kawasaki (369 contro 341).

Superbike 2013 - Monza
Superbike 2013 - Monza
Superbike 2013 - Monza
Superbike 2013 - Box e Paddock Monza

  • shares
  • Mail