MotoGP: Dani Pedrosa e Andrea Dovizioso in cerca della vittoria a Silverstone


La miglior squadra dello scorso GP del Mugello è stata indubbiamente la Repsol HRC, con una performance fantastica di entrambi i piloti, che con un primo e un terzo posto possono finalmente essere soddisfatti di come procedono i lavori di affinamento della RC212V, dopo un inizio di stagione difficile.

In terra inglese, però, ci sarà da lavorare sodo. La pista è nuova e non conosciamo le potenzialità di ogni singolo pacchetto "pilota+moto" nel nuovo tracciato, che potrebbe rivelarsi un infingardo ostacolo come una bellissima conferma delle prestazioni già dimostrate sulla pista toscana: "Arriviamo a Silverstone in perfetta forma, dopo la vittoria al Mugello" commenta Dani Pedrosa.

"Non so dire molto su questa nuova pista, ho visto molti video di vecchie gare per capire il circuito, ma hanno compiuto delle modifiche e credo sia molto differente rispetto al tracciato di F1, lo scopriremo una volta arrivati. Da quel che ho visto è veloce, con una velocità di punta elevata, con molte curve a destra a gas spalancato. Sembra un circuito in vecchio stile, quasi come Assen prima che lo accorciassero"

"Cominceremo venerdì per conoscere la pista, faremo tutti così e spero di essere veloce nell'apprendimento per la gara. Ora arrivano tre gare senza soste, sarà importante non commettere errori e mantenere la costanza nei risultati"

Andrea Dovizioso: "Sono eccitato di correre a Silverstone, dopo aver lasciato Donington, che è un circuito che mi piaceva molto. E' una pista nuova per tutti e non abbiamo dati precedenti che ci danno una possibilità in più di giocare alla pari. Dalle immagini, è un circuito molto veloce che potrebbe essere favorevole per la RC212V, ma aspettiamo e vediamo come vanno le prime uscite per farci un'idea. Siamo in una buona forma con tre podi in quattro gare. E' molto importante per me e ora siamo pronti ad un altro passo avanti perchè domenica voglio lottare per la vittoria"

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: