Aprilia, Guintoli: "Istanbul bel circuito, il mio obiettivo è la vittoria"

Sylvain Guintoli ed Eugene Laverty, conoscono già, perchè ci hanno già corso in passato, il tracciato di Istanbul. E questo potrebbe essere un vantaggio...

Paddock Girls SBK Nurburgring 2013

Il Mondiale Superbike si prepara ad una doppia trasferta inedita. Prima della trasferta di Laguna Seca (Stati Uniti) in programma l'ultimo weekend del mese di settembre il circus delle derivate di serie debutta sul circuito turco Intercity Istanbul Park, situato nella parte asiatica della omonima città, misura 5.340 metri di lunghezza con otto curve a sinistra, sei a destra e senso di percorrenza antiorario. Per molti è un tracciato completamente nuovo, ma non per tutti. I piloti Aprilia infatti lo conoscono, avendoci già corso nel corso della loro carriera.

Il punto che separa il pilota francese Sylvain Guintoli dal leader Tom Sykes (Kawasaki) non fa che rafforzare le sue ambizioni di vittoria di pilota e squadra. La conoscenza del tracciato e le caratteristiche dello stesso potrebbero assecondare il pilota francese nella ricerca della migliore prestazione. A quattro gare dal termine, la lotta sarà più che mai accesa. Guintoli ha le idee chiare, per puntare al titolo deve puntare al miglior risultato:

“Quello di Istanbul è un bellissimo circuito, del quale conservo ottimi ricordi fin dai tempi dei GP. Cosa più importante, la lotta per il Campionato si è infiammata e questo mi eccita. Dopo la delusione patita in Germania dove speravo sinceramente di ottenere di più, il mio obiettivo è tornare sul gradino alto del podio il prima possibile”.

Paddock Girls SBK Nurburgring 2013
Paddock Girls SBK Nurburgring 2013
Paddock Girls SBK Nurburgring 2013
Paddock Girls SBK Nurburgring 2013

Anche Eugene Laverty, reduce dal podio tedesco, ha già saggiato l'asfalto turco ma dovrà ricalibrare i suoi riferimenti in funzione della RSV4. Il pilota nordirlandese, quarto nella classifica piloti, è un potenziale contendente al titolo. Per mantenere accese le sue speranze la tattica è obbligata: terminare le prossime gare davanti ai suoi diretti avversari.

“Ho già affrontato la pista di Istanbul, nel 2007 quando correvo nel Mondiale 250, quindi non è proprio un circuito nuovo. Sarà comunque decisamente diverso guidarci una Superbike, penso che dovrò reimparare le traiettorie. Sono ancora in lotta per il titolo e farò di tutto per mettere dietro i miei avversari diretti in questo weekend”.

Paddock Girls SBK Nurburgring 2013
Paddock Girls SBK Nurburgring 2013
Paddock Girls SBK Nurburgring 2013
Paddock Girls SBK Nurburgring 2013
Paddock Girls SBK Nurburgring 2013

  • shares
  • Mail