MotoGP: nelle libere in Qatar, Stoner primo, Rossi terzo, Spies sesto. Male Capirossi, Melandri e Simoncelli

Ducati - Stoner e Hayden in Qatar

Casey Stoner conferma per l'ennesima volta la sua assoluta competenza sul circuito Internazionale di Losail. Al nono giro l'australiano, che ne metterà a referto appena 12, ferma già il cronometro a 1'55.500, a soli 147 millesimi dal suo miglior tempo dei test del 18/19 marzo e a 347 millesimi dal record della pista, suo neanche a dirlo.

Il pilota della Ducati Marlboro rifila ben 0.526s a Jorge Lorenzo su Fiat Yamaha. Per lo spagnolo la dimostrazione di aver recuperato definitivamente dall'infortunio alla mano destra della pre-stagione nonostante una caduta senza conseguenze a fine sessione.

Terzo il suo compagno di squadra Valentino Rossi: per l'italiano qualche difficoltà sotto i riflettori considerando che nemmeno un mese fa, tra le stesse curve aveva chiuso in 1'55.402.

Andrea Dovizioso su Repsol Honda è il primo del team HRC mentre gli americani Nicky Hayden (Ducati Marboro) e Ben Spies su Monster Yamaha Tech3 completano le prime sei piazze. Bene anche Álvaro Bautista (Rizla Suzuki) settimo con l'ultimo tempo al di sotto dell'1'57, anche se per soli 2 millesimi.

Randy De Puniet su LCR Honda, Mika Kallio su Pramac Racing e Hector Barberá (Paginas Amarillas Ducati) chiudono la top ten. Solo 11º Dani Pedrosa, decisamente in difficoltà con la Repsol Honda RC212V ufficiale.

Gli altri italiani in pista non brillano eccessivamente con Loris Capirossi (Rizla Suzuki) 13º e il duo San Carlo Honda Gresini formato da Marco Simoncelli e Marco Melandri rispettivamente in 13ª e 17ª posizione.

Spettacolare scivolata per Loris Capirossi su Rizla Suzuki a 20 minuti dal termine della sessione con l'italiano illeso e la moto leggermente ammaccata.

  • shares
  • Mail
88 commenti Aggiorna
Ordina: