MotoGP: Ben Spies ansioso di iniziare a lavorare con la sua Yamaha M1

Livrea Yamaha M1 di Ben Spies a Valencia

L'americano Ben Spies è pronto al debutto in MotoGP: giovedì e venerdì sarà in pista a Sepang per i primi test con la Yamaha M1 in vista del'avvio di stagione in Qatar il prossimo 11 aprile. Un arrivo molto atteso, specialmente dopo la gara con una wildcard la scorsa stagione a Valencia dove conquistò un settimo posto.

"Voglio mettere a referto il maggior numero di giri possibili senza preoccuparmi di cambiare troppo la moto. Dopo il test di Valencia non abbiamo cambiato nulla, perché voglio esclusivamente pensare alla messa a punto e fra tre settimane tornare a lavorare sulla velocità massima. Il primo test è più che altro utile per ritrovare le sensazioni della pista”. - ha detto Spies a motogp.com

Un arrivo molto atteso, specialmente da chi lamenta un periodo di stagnazione della MotoGP in termini di spettacolo con un Rossi piglia-tutto e pochi a contendergli lo scettro, sebbene Stoner sia rientrato dal suo periodo di degenza decisamente in forma.

Livrea Yamaha M1 di Ben Spies a Valencia
Livrea Yamaha M1 di Ben Spies a Valencia
Livrea Yamaha M1 di Ben Spies a Valencia
Livrea Yamaha M1 di Ben Spies a Valencia

Il campione del mondo Superbike è pronto così ad approdare nel Motomondiale sapendo di poter combattere ad armi pari con i campioni: "So di essere un pilota decente che può stare nel mezzo del gruppo, ma prima di tutto devo trovarmi comodo sulla moto e iniziare a correre al limite. L'obiettivo sarà rimanere sempre nei primi dieci se poi riesco a entrare nei primi 5 posti qualche volta sarebbe fantastico. Essendo realista una top10 o una top8 a fine anno andrebberò bene. Per il momento devo solo rendermi conto di quale sia il mio livello attuale".

I tempi nei test saranno sicuramente un buon termometro ma tutti gli appassionati attendono la prima gara della stagione e l'attesa maggiore è proprio quella di Spies: "È il momento di apprendere e voglio iniziare il prima possibile anche se credo che mi servirà almeno una stagione completa. Se non dovessi mostrare miglioramenti nella seconda stagione, saprò che non sono abbastanza bravo per correre con questi ragazzi". Quindi, appuntamento all'11 aprile, nel frattempo vi terremo aggiornati sui test di Spies a Sepang.

Chi se la sente di scommettere che Spies vincerà una gara prima di metà stagione?

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: