Mito Scorpion Performance sovralimentata da 90 CV per 100 kg

Ci capita spesso di dare spazio a giovani designer ma quello che vi proponiamo oggi è qualcosa di diverso di un semplice designer. Oggi vi parliamo di Simone Barbagallo che ha realizzato e non soltanto disegnato una special davvero interessante e per certi versi unica, la Scorpion Performance. “Fra tutte le moto da me realizzate,


Ci capita spesso di dare spazio a giovani designer ma quello che vi proponiamo oggi è qualcosa di diverso di un semplice designer. Oggi vi parliamo di Simone Barbagallo che ha realizzato e non soltanto disegnato una special davvero interessante e per certi versi unica, la Scorpion Performance.

“Fra tutte le moto da me realizzate, – ci scrive Simone – questa che le sto presentando è la mia diletta perché il lavoro sviluppato, è davvero inestimabile. Sono ben quattro gli anni di continuo lavoro che alla fine hanno portato la nascita di questa special bike per non parlare dei costi che superano i quaranta mila Euro, non considerando ovviamente il costo iniziale della moto originale.”

Con questa premessa andiamo a leggere cosa ci ha scritto Simone per capire cosa e chi abbiamo di fronte e cosa può spingere un appassionato che di mestiere fa tutt’altro ma che per hobby si dedica alla realizzazione di “moto special”.

Mito Scorpion Performance by Simone Barbagallo
Mito Scorpion Performance by Simone Barbagallo
Mito Scorpion Performance by Simone Barbagallo
Mito Scorpion Performance by Simone Barbagallo

Passando a una breve descrizione della moto, inizio dicendo che questa realizzazione in origine era una semplice Cagiva Mito 125cc del 2000 con soli 15 CV limitati per legge. Dal punto di partenza ad’oggi prende vita una special bike da me soprannominata “Scorpion performance“, una moto dalle prestazioni uniche per la sua categoria, paragonabile sotto certi aspetti alle più recenti sportive di grossa cilindrata.

Oggi gode di un motore sempre 2 tempi di 200cc con sette marce, con circa 90 CV compresa la sovralimentazione, tutto questo con un peso piuma che si aggira a 100Kg, con rapporto peso/potenza quasi 1/1 contando le prestazioni di un propulsore 2 tempi, sovralimentato con protossido d’azoto, il risultato è davvero incredibile.

La moto è stata stra-elaborata sotto ogni profilo, meccanico, ciclistico ed’estetico, stravolgendo tutto ciò che era originale nei migliori pezzi alf-market da competizione; non esiste pezzo in questa special che sia rimasto originale, tutto e dico tutto è stato sostituito, elaborato o modificato nei fini estetici ma soprattutto prestazionali.

La componentistica di questa moto si affaccia a soli tre materiali d’altissima competizione: carbonio, magnesio forgiato, ergal.
Le modifiche strabilianti sono davvero tante, una delle più stravolgenti di certo è stato montare un forcellone monobraccio d’origine MV Agusta in una moto con un bibraccio d’assoluta semplicità. Basta guardare le foto e si percepiscono subito le estreme elaborazioni realizzate.

Tengo a precisare che fino a d’oggi ricambi alf-market per la mia moto originale (Cagiva Mito) non esistono, quindi il lavoro si è per cento volte complicato, perché tutti i pezzi speciali provenienti da moto come MV Agusta F4, MV Agusta Brutale, Yamaha YZF R1 1998, Yamaha YZF R6 2006 Aprilia RSV 1000, Suzuki GSX R 600 K6, Ducati 998, Ducati 916, Ducati Hypermotard, Kawasaki ZX-6R , Honda CBR1000RR, più vari pezzi universali, sono stati elaborati e adattati per poterli montare su questa moto. Oltre a numerosi pezzi artigianali creati dal nulla iniziando da dei semplici schizzi in carta, passando dalla rete grezza, stucco e vetroresina, per poi creare degli stampi col finire del carbonio o ergal; il tutto fatto con assoluta simmetria, tanta manualità per un risultato d’assoluta funzionalità.

Mito Scorpion Performance by Simone Barbagallo
Mito Scorpion Performance by Simone Barbagallo
Mito Scorpion Performance by Simone Barbagallo
Mito Scorpion Performance by Simone Barbagallo

Anche i vari disegni, scritte o linee sono frutto di un lavoro molto peculiare, perché quest’ultimi non sono dei semplici adesivi, ma bensì della aerografie realizzate in assoluta precisione in tecniche davvero innovative.

La lista delle parti speciali è davvero lunga , però vorrei elencarvene qualcuna tanto per rendere l’idea: Strumentazione digitale AIM MXL, Forcellone monobraccio Mv Agusta fuso con l’originale Cagiva, Cerchio anteriore dorato in magnesio forgiato Marchesini 17″, Cerchio posteriore per monobraccio dorato in magnesio forgiato Marchesini 17″, Pneumatici Pirelli Diablo Super Bike slick, Forcella Marzocchi da RAC50mm con trattamento USD , Pinze anteriori Radiali a 4 pistoncini in titanio differenziati da competizione 108mm Discacciati ricavate dal pieno, Pinza posteriore 4 pistoni diametro 22 racing Discacciati, Dischi anteriori flottanti light Discacciati, Disco posteriore light Discacciati, Pompa freno anteriore radiale da PR19 Discacciati, Pompa freno posteriore Brembo, Tubi in treccia carbonio/ergal Fren Tubo, Ammortizzatore racing regolabile (mono) Ohlins, Leveraggi mono artigianali, Kit piastre forcella d’ali di gabbiano ricavate dal pieno Andreani group, Semi manubri sportivi Robby Moto, Leve ergal freno e frizione in ergal Rizoma, Manopole in ergal Rizoma, Contrappesi in ergal Rizoma, Serbatoi olio freni in ergal Rizoma, Ammortizzatore di sterzo lineare Ohlins, Catena Afam, Corona Afam, Pignone artigianale, Plexiglass sportivo fumè Fabbri, Kit gas rapido engineering Robby Moto, Finale di scarico a tromboncino Arrow Titanium pro racing, Collettore pancia 2t. Jolly Moto, Blocco motore elaborato eliminazione d’attriti con cambio 7 marce, Gruppo termico kit potenziamento 180cc Polini super elaborato in cilindrata, luci, specchitura e sabbiatura, Amplificatore di candela Torque Master, Candela speciale Torque Master, Filtro aria conico sportivo Molossi , Carburatore da 40mm Keihin a valvola giroscopica, Pacco lamellare, lamelle in carbonio, Carenature superiori e inferiori artigianali in carbonio, Cupolino artigianale in carbonio, Scudetti artigianali in carbonio, Copri collettore artigianale in carbonio, Plance laterali artigianali in carbonio, Tappo serbatoio Ergal Quich in carbonio, Codone Ducati corse 998 in carbonio, modificato artigianalmente, Sottocodone artigianale in carbonio, Parafando posteriore Mv Agusta in carbonio, Parafango anteriore Mv Agusta in carbonio, Copri forcellone artigianale in carbonio, Varie staffe artigianali in carbonio, Copricatena artigianale in carbonio, Fianchetti laterali artigianali in carbonio, Sottosterzi artigianali in carbonio, Sovraserbatoio artigianale in carbonio, Impianto ottico artigianale, Telaietto anteriore artigianale, Telaietto posteriore artigianale, Kit di sovralimentazione protossido d’azoto Protoxide, Kit spurgo protossido d’azoto Protoxide, Bombola protossido d’azoto Protoxide, Pedane sportive in ergal ultra regolabili Gilles, Viteria ergal rossa Lightech, Dado ruota ergal Wrs, Sella artigianale ricamata in alcantara, Manometro Autometer per controllo pressione protossido d’azoto, Pulsantini d’attivazione baby go Simoni racing, Impianto neon Simoni racing, Kit xeno 15000 Simoni racing, Luci posizione e luci varie simoni Racing, Griglia racing Simoni racing, Cerchietti fari halo red, Targhetta artigianale limited edition d’oro giallo, ecc.

La moto gode inoltre di tante finezze, come la sovralimentazione del kit di protossido d’azoto, oppure la radio televisore Clarion con casse della Trust incassate sotto il serbatoio per le manifestazioni. Persino il portachiavi della moto è particolarissimo e unico nel suo stile.

Tutta la moto è stata rivestita da un manto in carbonio realizzato con stampi artigianali e personalizzati creati dal nulla, infatti carene, cupolino e tutto il resto è costituito da questa fibra davvero eccezionale sia esteticamente che prestazionalmente. Perchè ho effettuato tante modifiche a una moto di piccola cilindrata?

Perchè trovo eroico, il fatto che una formica possa battere un elefante; per essere più chiaro, sono tante le persone che a fine gara hanno pianto l’eccessiva sicurezza nel battermi con bolidi di massima cilindrata e questo sicuramente per me è un buon motivo d’orgoglio! Infine ci sono altre motivazioni, come rendere una motocicletta unica al mondo, oppure mettere in vita e quindi realizzare un bolide dopo che lo si è per tante notti sognato.

Mito Scorpion Performance by Simone Barbagallo
Mito Scorpion Performance by Simone Barbagallo
Mito Scorpion Performance by Simone Barbagallo
Mito Scorpion Performance by Simone Barbagallo

Comunque, il mio pensiero di moto, è questo.., una moto “perfetta” che riesca a far tutto, e la “Scorpion performance” fa tutto, quindi inizia dalle corse d’accelerazione, passa dalla pista , per finire alle mostre d’esposizione. Quest’anno ho partecipato alla fiera Internazionale Expo Bike al salone di Padova, aggiudicandomi il secondo posto nella categorie moto speciali, oltre al grandissimo successo che ho riscosso con gente comune e commissari di gara.

Per la realizzazione del mio bolide, mi sono affidato a officine professionali abituate a realizzare modifiche estreme. Per la base meccanica e strutturale mi sono affidato alla stimata officina motosport Ragonesi del team Johnson, per la parte strutturale estetica all’officina giesse motocarene, per la verniciatura e aerografie a Air kult.

Se non è frutto della passione questo! Complimenti.

I Video di Motoblog