Fiat Yamaha Team a Jerez: Lorenzo motivatissimo; Rossi pronto a fare il passo in avanti

Fiat Yamaha Team a Motegi 2009

Il Circus della MotoGP arriva questo fine settimana in Europa, a Jerez de la Frontera. Dopo le prime due gare disturbate dalla pioggia, in Spagna ci si aspetta un clima favorevole. Il Fiat Yamaha Team ha il morale alto dopo la doppietta realizzata in Giappone, ed è forte il desiderio di proseguire questo fantastico inizio di stagione.

Rossi ha moltissimi tifosi in Spagna e una impressionante serie di sei vittorie in tutte le cilindrate a Jerez, due delle quali sono arrivate con Yamaha nel 2005 e 2006. Quest’anno, con due secondi posti, correrà per portare a casa la prima vittoria della stagione e strappare la testa del mondiale al suo compagno di squadra, che lo precede di appena un punto.

Dall'altro lato del box Fiat, Lorenzo arriva al suo granpremio di casa sicuro di sé e in testa al Mondiale. L’anno passato a Jerez Jorge centrò la sua seconda pole e terminò la gara in terza posizione, mentre nel 2006 e 2007, gli anni dei trionfi mondiali in 250, vinse due volte di seguito.

Fiat Yamaha Team a Motegi 2009
Fiat Yamaha Team a Motegi 2009
Fiat Yamaha Team a Motegi 2009

Valentino Rossi: "Abbiamo iniziato bene la stagione con due podi che dimostrano quanto siamo competitivi, ma ora è tempo di fare un passo in avanti. A Motegi abbiamo corso una bella gara, ma abbiamo anche avuto un paio di problemini che dobbiamo mettere a posto. Su Jerez abbiamo molte informazioni perché ci abbiamo girato due volte nel corso dell’inverno, cosa che spero ci aiuti a trovare rapidamente un buon assetto. Spero anche che il tempo sia buono perché abbiamo avuto due gare difficili sotto questo punto di vista e ne ho abbastanza della pioggia! Io amo Jerez, c’è sempre un’atmosfera fantastica e gli appassionati praticamente sono in festa per tre giorni. A questo punto spero di farvi parte anch’io! Il campionato sta diventando molto interessante: speriamo di vedere una gara eccitante questo fine settimana".

Jorge Lorenzo: "La mia motivazione è alta perché sto arrivando a casa mia in testa al Mondiale. Non avrei potuto chiedere di meglio! Ho avuto veramente belle sensazioni in Giappone e mi sono divertito a guidare la mia M1 in ogni curva. Devo comunque stare attento perchè sto ancora imparando a guidare con le nuove gomme Bridgestone. Jerez è forse uno dei circuiti più speciali che ci siano al mondo, correrci da pilota della MotoGP è come un sogno, con tutta quella gente che ti guarda… L’ultima prova che abbiamo effettuato a Jerez è stata molto buona: sono sempre rimasto nelle prime tre posizioni. Spero di essere veloce fin dall’inizio in questo fine settimana. Vorrei salire un’altra volta sul podio, come l’anno passato e come nelle prime due gare corse in questo inizio d’anno. Sono fiducioso di farcela!"

Davide Brivio: "E’ bello essere nuovamente in Europa dopo due gare così lontane ed è bello anche iniziare la parte europea del Mondiale con due ottimi risultati alle spalle. Jerez è l’inizio di una parte importante del campionato e uno dei punti chiave è proseguire con lo stesso stato di forma e di affidabilità. Il nostro obiettivo è sempre quello di salire sul podio ad ogni gara, ma ovviamente vogliamo anche vincere un Gran Premio il prima possibile!".

Daniele Romagnoli: "La prossima gara sarà veramente eccitante! La vittoria della scorsa settimana ha dato a Jorge motivazioni extra e grande sicurezza di sé. Sappiamo di poter puntare al podio in ogni occasione e ovviamente a Jerez daremo ancora una volta il massimo. Dobbiamo rimanere con i piedi per terra e mantenere alta la concentrazione perché i nostri rivali sono forti. Abbiamo un buon assetto di base che ha funzionato bene in molte piste diverse, quindi dobbiamo solo continuare a lavorare con lo stesso metodo. Sarà un grande spettacolo".

  • shares
  • Mail
34 commenti Aggiorna
Ordina: