Il Comune di Roma chiude alle due ruote

Lavori in CorsoUn nostro lettore ci segnala che sulla copia romana di "Leggo" di ieri, c'è un'articolo intitolato "Strade con binari vietate agli scooter" che ha veramente dell'incredibile.

Dopo le intenzioni della regione Lombardia, tocca ora al Comune di Roma puntare il dito contro le "due ruote" e non solo a motore...

Dall'articolo si apprende che il comune, oppresso dalle tante richieste di risarcimento danni (27 incidenti a settimana nel primo semestre 2005) a causa del cattivo stato del manto stradale e della presenza delle rotaie, avrebbe deciso di vietare l'accesso a via Induno ai cicli e motocicli.

Una provvedimento che ha veramente dell'assurdo se si considera che verrà presto esteso ad altre vie della capitale.

Come dire "prevenire è meglio che curare?"

Ci segnalano inoltre che lo stesso Comune ha iniziato i lavori di rifacimento del manto stradale utilizzando asfalto ecologico.

Dal sito del Comune di Roma si evince infatti: "Sono iniziati, e dureranno fino ad aprile, i lavori di rifacimento delle strade di Villa Borghese, ad opera dell'Assessorato capitolino ai Lavori Pubblici. Gli interventi riguardano viale Museo Borghese, viale dell'Uccelleria, viale delle Piramidi, viale della Casina di Raffaello, via Goethe, viale dei Cavalli Marini e piazzale Sienckiewiez."

La Novità è il materiale usato: si chiama "Ecoval" ed è un sistema di pavimentazione ecologico, già adottato sui viali della tenuta presidenziale di Castel Porziano. Di colore e aspetto naturale, non è soggetto all'erosione delle piogge e non produce polvere al passaggio delle auto. La nuova pavimentazione sarà affiancata da passaggi pedonali larghi circa un metro, realizzati con i sampietrini tolti dai Lungotevere.

via | Motoseghe.net

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: