Ryuichi Kiyonari: il nuovo Rain Man da spettacolo

Ryuichi Kiyonari si aggiudica la seconda manche a Donington

Bravo, bravissimo Ryuichi. All'esordio nel mondiale Superbike, il buon Kiyonari ha già portato a casa 3 vittorie conquistando di diritto e con largo anticipo, la corona di "Rookie of the year".

E' vero, il ventiseienne di Saitama è riuscito ad imporsi solo nelle piste di "casa", su quei tracciati che lui conosce centimetro per centimetro grazie alla pregressa militanza nella British Superbike.

Affermazioni che valgono poco? Assolutamente no! Kiyonari, a podio anche nel Gran Premio di Monza, ha regalato agli appassionati di motociclismo una seconda manche (qui una sintesi con i suoi "numeri") da brividi, con inserimenti in curva costantemente di traverso ed un posteriore a dir poco ballerino.

Ryuichi ha grinta, classe e quei modi da bravo ragazzo che agli "anziani" delle due ruote piacciono tanto. "Mi dispiace per l'occasione gettata al vento in gara 1." - ha dichiarato il centauro Honda - "La moto era perfetta anche se non avevamo mai girato prima in condizioni d'asciutto. Mi sono lasciato prendere dalla voglia di fare e così sono caduto."

Tutta un'altra storia nella seconda manche: "Ero contento che piovesse perchè sapevo di avere un mezzo molto competitivo sul bagnato. Ho avuto dei problemi quando la pista ha cominciato ad asciugarsi un po' in quanto le mio gomme si sono deteriorate in un attimo. Ho dato il massimo e alla fine abbiamo vinto. Grazie di cuore a tutto il team."

Gustatevi le immagini. Ho proprio l'impressione che il ragazzo si farà...

Grazie a cheyenne per la segnalazione.

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: