Matrimonio Bridgestone HRC, Nakano e Doohan approvano

Nakano parla dell'arrivo di Bridgestone nel team HRCDopo la giornata di test post gara a Misano, Shinya Nakano, pilota del team Gresini Honda, ha espresso pareri positivi riguardanti l'arrivo delle gomme Bridgestone anche nel team HRC.

Il centauro giapponese, nelle prove libere di lunedì scorso, ha ottenuto il secondo miglior tempo dietro a Dani Pedrosa, equipaggiato per la prima volta con le coperture nipponiche. I due piloti di casa Honda si confronteranno in futuro con gli stessi mezzi tecnici; tuttavia Nakano, pur disponendo del pieno appoggio di HRC , ha deciso di rimanere autonomo nello sviluppo della propria moto.

Sempre Shinya Nakano ha dichiarato che il cambio di fornitore di gomme, nel corso della stagione, è stata una cosa insolita, ma che potrebbe rivelarsi utile in quanto aumenterebbe lo scambio di informazioni tra i team.

Del resto anche il buon Mick Doohan aveva "sponsorizzato" l'arrivo di Bridgestone nel team ufficiale della casa di Tokyo. In questa intervista, ha affermato che l'introduzione di questa novità sarebbe stata una manna per tutto il reparto HRC, a corto di motivazioni.

Motivazioni che avevano abbandonato anche il campione Pedrosa, come si può evincere da queste dichiarazioni, rilasciate prima dell'arrivo dei "rinforzi" Bridgestone.

L'unica nota negativa potrebbe però arrivare dal doppio impegno a cui sarà sottoposto il tecnico dei pneumatici. Il responsabile del produttore giapponese, Klaus Nohles, diversamente da quanto è accaduto fino ad ora, dovrà infatti dedicare metà del proprio tempo a ciascuno dei team Honda, iniziando già dal prossimo Gp di Indianapolis il proprio tour de force

via | MotoGP.com

  • shares
  • Mail
64 commenti Aggiorna
Ordina: