Melandri: "devo riscoprire il piacere di pilotare"

Week end da dimenticare per Melandri e Davies: per il ravennate la situazione inizia a farsi difficile e Monza sarà fondamentale per rimanere in corsa per il titolo.

SBK 2013 Assen -  Gare

Buio pesto ad Assen per il team BMW Motorrad GoldBet con entrambi i piloti fuori dal podio in tutte e due le gare al TT Circuit durante il terzo round del Mondiale Superbike 2013. Davies era reduce dalla spettacolare doppietta di Aragon, mentre il ravennate arrivava dalle gare spagnole ansioso di correre per cercare di ottenere risultati migliori del terzo posto, massimo piazzamento finora raggiunto dal "Macho".

Ma ieri è andato tutto storto. Davies ha demolito la sua BMW S 1000 RR durante il warm up della mattina e i tecnici hanno dovuto lavorare in fretta e furia per ricostruirla, Melandri, che al pari del collega già non aveva brillato nelle qualifiche, invece, a causa di un guasto meccanico (pare rottura della catena) è stato costretto a ritornare ai box durante il giro di ricognizione e ha saltato gara 1, mentre Davies riusciva a posizionarsi 7°, ampiamente staccato da Davide Giugliano.

Nella seconda manche è andata leggermente meglio, con Davies 5° al termine di una bella rimonta che gli consente di guadagnare qualche punto importantissimo per rimanere secondo in classifica generale, appaiato a Sykes e Laverty, i due mattatori della domenica di Assen:

"La giornata è iniziata malissimo con l'incidente durante il warm up: la temperatura dell'asfalto era molto bassa e ho perso il controllo dell'anteriore, ma non pensavo che i danni fossero così ingenti. La moto ha rotolato un bel po' ed era parecchio danneggiata ed è stato molto frustrante distruggerla durante il warm up. Devo ringraziare moltissimo il team che ha fatto un lavoro incredibile costruendomi una moto nuova in tempo per gara 1. Non mi aspettavo grandi cose, speravo solo di raccogliere un po' di punti e arrivare 7° è quindi un motivo per essere felici.
In gara 2 sono arrivato nella top 5: non è un gran risultato ma ho ottenuto il massimo che si poteva raccogliere in quel momento. Ho fatto il possibile in entrambe le gare. Abbiamo un po' di lavoro da fare e so dove siamo più deboli rispetto agli altri piloti. Sotto alcuni aspetti la moto sta lavorando molto bene, in altri meno e dobbiamo migliorare soprattutto in vista di Monza."

SBK 2013 Assen -  Gare
SBK 2013 Assen -  Gare
SBK 2013 Assen -  Gare
SBK 2013 Assen -  Gare

Sconsolato Melandri, che ha iniziato la stagione in maniera veramente sfortunata e ora, dopo il nulla di fatto di ieri, vede ben sette piloti davanti a se in classifica generale:

"E' stato un fine settimana terribile e oggi una giornata sfortunata: in gara 1 non sono nemmeno riuscito a partire, mentre in gara 2 sembra che un sensore abbia smesso di funzionare e non ha permesso alla moto di lavorare con l'elettronica giusta. Una volta che sono riuscito a capire come gestire la situazione sono ritornato ai miei soliti ritmi di gara, ma ormai era troppo tardi. Ora dobbiamo capire cosa non ha funzionato e risolvere il problema: il mio obiettivo è di riscoprire il piacere di pilotare, lottare per il podio e vincere ancora."

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: